Home > Procida. Lettera aperta all'ass. all'urbanistica e al territorio della Regione Campania: Marcello Taglialatela

Procida. Lettera aperta all'ass. all'urbanistica e al territorio della Regione Campania: Marcello Taglialatela

demolizione-casa-riccio.jpgdi Nuccia Riccio – Ill.mo assessore regionale all’urbanistica e al territorio Marcello Taglialatela sono la signora Riccio Archina scrivo questa missiva dall’isola di Procida, un’isola che dal 16 novembre 2009 ha subito due abbattimenti di prime case di necessità. Una delle due case era la mia, costruita in una zona interna dell’isola che non dava fastidio a niente e a nessuno. Mi sono ritrovata con la mia famiglia (due ragazzi minorenni) senza un tetto. Ringrazio di cuore il P.D.L. che si è occupato della questione ,bloccando per sei mesi gli abbattimenti in Campania delegando la regione ad approvare un nuovo piano paesaggistico. Ma mi chiedo della casa che avevo costruito nel 1998, condonata nel 2003, abitata per 11 anni ed abbattuta nel 1 Dicembre 2009 cosa succederà? La regione Campania sarà così sensibile a ricostruirmela? E a ricostruirla a tutte le povere persone che se l’hanno vista demolire sotto gli occhi senza poter far niente.Siamo gente onesta costretta a pagare pigioni alti con una casa che avevamo di proprietà fatta veramente con sudore privazioni e sacrifici. La prego assessore Marcello Taglialatela di prendere decisioni al riguardo. Non vogliamo essere discriminati per la seconda volta.E’ stato già difficile spiegare ai nostri figli quello che ingiustamente abbiamo subito, e che ancora dovremmo subire dato che il costo dell’ abbattimento addebbitato a me supera i 40 mila euro .In qualsiasi parte del mondo la casa è un diritto e sicuramente in nessun paese neanche nel terzo mondo si sarebbe pensato di buttare famiglie in mezzo alla strada dando luogo ad un ingiustizia ed ad un indiscriminazione cosi grande. Io le chiedo solo che durante il lavoro che adesso si appresta a compiere lei e tutta la Regione Campania tenga conto di tutto questo e che mi venga ridato un mio diritto e cioè quello di potermi ricostruire di nuovo la mia casa e che il mio sogno e quello della mia famiglia possa continuare propio la dove è stato interrotto.Nuccia Riccio

Potrebbe interessarti

Pubblicato nella radio del Procidano il Consiglio Comunale del 30 aprile 2014

In questo Consiglio: Esame ed approvazione del rendiconto finanziario 2013; Modifiche ed integrazioni Regolamento Consiglio …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *