Procida: L'UGL a Roma per i marittimi con il segretario generale Centrella

Una delegazione dell’UGL, guidata dal Segretario Generale Giovanni Centrella, dal Segretario Regionale UGL Sanità Franco Patrociello e dal Coordinatore Nazionale Professioni Sanitarie Salvatore Calvano, parteciperà mercoledì 7 settembre alla manifestazione indetta dal Comitato Procidano “Liberi subito” che si terrà in Piazza Montecitorio a Roma in segno di solidarietà verso i marinai sequestrati sei mesi fa allargo delle coste della Somalia, cui parteciperanno anche Filt Cgil,Fit Cisl e Uiltrasporti Campania.

A bordo della petroliera Savina Caylyn un equipaggio composto da 5 italiani – il capitano Giuseppe Lubrano Lavadera e Crescenzo Guardascione di Procida, Antonio Verrecchia, di Gaeta, Gianmaria Cesaro di Piano di Sorrento, Eugenio Bon di Trieste – e da 17 marinai indiani, tenuti in ostaggio in condizioni drammatiche.

“L’isola di Procida si è stretta intorno ai parenti dei marittimi sotto sequestro, sospesi ed angosciati dall’incertezza e dalla mancanza di informazioni chiare. – dichiara Salvatore Calvano, anch’esso procidano – ed assolutamente non poteva mancare il sostegno unitario di tutte le organizzazioni sindacali, affinchè lo forza della solidarietà rompa il silenzio e spinga il Ministero degli Esteri ad attivare con urgenza una trattativa risolutiva per la liberazione dei nostri marinai.”
“Unitamente alle altre OO.SS. sollecitiamo inoltre la creazione di un percorso di sicurezza per i traffici marittimi – conclude il sindacalista dell’UGL – costantemente minacciati dalla piaga della pirateria, apparentemente lontana dal nostro mondo ma purtroppo presente in maniere grave e drammatica”.

Potrebbe interessarti

blank

Le conseguenze della destabilizzazione del Mar Rosso e dell’Indo-Pacifico

di Nicola Silenti da Destra.it Chi controlla i mari controlla il mondo. È questo uno …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *