Procida: Maggiori controlli fanno bene al turismo

Di Michele Talesco

PROCIDA – Sull’isola quest’anno grazie all’operatività delle forze dell’ordine abbiamo avuto un maggior controllo delle affittanze brevi con sanzioni e denunce penali, con relativi complimenti.

Visto che si parla di Turismo, però, c’è ancora chi non lo vuol fare pensando ai propri interessi ma non a quelli del territorio, infatti una delle basi è proprio la comunicazione degli ospiti alla questura mediante portale della Polizia di Stato, questo comporta ad evitare i soliti ‘’illustri’’ che ci deliziano col loro fare caotico e lucrativo. Vi spiegherò in cosa consiste:

A partire dal 4 dicembre 2018 chi affitta la propria casa vacanza anche per periodi brevi, ha l’obbligo di comunicare alla Questura le generalità delle persone che vi soggiornano.

Il provvedimento è contenuto nel Decreto Sicurezza n. 113 del 2018 convertito in legge n. 132 del 01 dicembre 2018 e pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n. 281 del 3/12/2018.

Con l’approvazione del decreto legge Sicurezza, art. 19bis si stabilisce in modo inequivocabile l’obbligo di comunicare alla Questura, entro le 24 ore dall’arrivo, le generalità delle persone alloggiate, in tutti i casi di locazione e sub locazione che abbiano una durata inferiore ai 30 giorni; si tratta degli adempimenti di pubblica sicurezza previsti per legge dall’Art. 109 T.U.L.P.S, Art. 19 bis del decreto legge n. 113 del 2018 (Decreto Sicurezza), convertito in legge n. 132 del 01 dicembre 2018 (GU n. 281 del 03/12/2018)

Il legislatore ha quindi colmato quel vuoto che fino ad oggi ha causato confusione riguardo l’obbligatorietà o meno di dover comunicare i dati degli ospiti da parte dei privati che affittavano la propria casa vacanza appunto per brevi periodi (short lets).

Prima di questo provvedimento esisteva l’obbligo di comunicare alla pubblica sicurezza le generalità di ospiti provenienti da paesi extra Ue, fermo restando la registrazione del contratto di locazione con le relative generalità all’agenzia delle Entrate per affitti superiori a 30 giorni.

Le relative sanzioni, come Il mancato rispetto dell’art. 109 del T.U.L.P.S. (Testo Unico delle Leggi di Pubblica Sicurezza) può venir punito con l’arresto fino a tre mesi tramite denuncia alla Procura della Repubblica o in alternativa con sanzione fino a 206 €.

Potrebbe interessarti

vincenzo de luca presidente campania

Procida: Elezioni regionali , dati definitivi

PROCIDA – Sull’isola di Procida il governatore uscente Vincenzo De Luca supera il 70%. Di …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *