Home > Pirateria > Procida. Manifestazione a favore dei marittimi sequestrati dai pirati somali

Procida. Manifestazione a favore dei marittimi sequestrati dai pirati somali

Comunicato Stampa Comune di Procida

Oggi 13 agosto p.v. si svolgerà dalle ore 8.00 a seguire – presso il porto di Marina Grande – Lato approdo , una manifestazione pacifica  di solidarietà per  richiamare l’attenzione  sulla vicenda  dei marittimi  ostaggio dei pirati in Somalia, che vede coinvolti quattro marittimi della nostra isola.

Dopo mesi di silenzio ,di estenuanti trattative , le famiglie dei sequestrati della Ia Nave la “SAVINA CAYLIN” hanno deciso  di esternare la loro rabbia e preoccupazione per la sorte dei propri cari  , lanciando un forte grido  di dolore teso a risvegliare le coscienze dell’Italia intera e a  richiamare il Governo e gli Enti tutti preposti alla tutela  dei lavoratori del mare, alle loro responsabilità.

Il Sindaco Vincenzo Capezzuto  ha raccolto tale appello , condiviso dall’intera comunità isolana  che vive principalmente sui proventi  del mare grazie al sacrificio  dei tanti marittimi isolani, i quali oltre ad essere penalizzati da un lavoro usurante sono diventati preziosa merce di scambio per popoli disperati e in qualità di massima autorità di P.S. del territorio , ha informato  il Prefetto di Napoli e allertato tutte le forze dell’ordine presenti sul territorio  al fine di assicurare un servizio d’ordine, anche in considerazione della risonanza mediatica  dell’evento .

Tutti i Gruppi Politici facenti parte del Consiglio Comunale , le associazioni di categoria , il Clero , la Caritas, le scuole ( in particolare l’Istituto nautico che forma i giovani lavoratori del mare),   hanno aderito alla manifestazione che  si svilupperà con interventi dei singoli rappresentanti in seno all’assemblea   stessa.

Potrebbe interessarti

Il nuovo governo si è dimenticato del mare? Intervista ad Alfonso Mignone

di Nicola Silenti per Destra.it Orfano ancora una volta del tanto sospirato ministero del Mare, …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *