Procida. Navi da non dimenticare.

Di Savina Dolores Massa

La Savina Caylyn, petroliera con bandiera italiana sull’albero maestro, fu sequestrata l’8 di febbraio in mare somalo. Dopo 11 mesi tondi di prigionia, domani i 22 marittimi saranno finalmente a casa. C’è chi li potrà abbracciare con la coscienza del cuore tranquilla. Altri dovranno ancora riflettere sul significato di 11 mesi di prigionia non difesi a fronte alta. Comunque, adesso, che sia accoglienza, e pace.

Potrebbe interessarti

blank

Perchè è tempo di guardare all’Africa con occhi nuovi. Senza ideologismi e paure

di Nicola Silenti da Destra.it A scorrere le pagine del libro” La speranza africana. La terra …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *