Home > libri > PROCIDA, PALAZZO D’AVALOS TRA PASSATO, PRESENTE E FUTURO

PROCIDA, PALAZZO D’AVALOS TRA PASSATO, PRESENTE E FUTURO

PROCIDA – L’ex carcere come attrattore per lo sviluppo di Procida e dell’intero golfo di Napoli: il passato che diventa cruciale per il futuro del territorio, attraverso la conoscenza di una delle realtà-simbolo dell’isola, riaperta al pubblico nel novembre del 2016.  Sabato 14 aprile alle 10.30 a Procida, nel suggestivo scenario di Santa Margherita Nuova a Terra Murata, sarà presentato il libro “Palazzo d’Avalos e l’ex carcere di Procida: il complesso monumentale rinascimentale tra passato, presente e futuro” di Rosalba Iodice, che è stata redattrice per l’amministrazione comunale di Procida del Piano Particolareggiato e del Programma di Valorizzazione del complesso monumentale. 
Il libro, un’opera essenziale per comprendere le potenzialità di uno degli edifici più complessi dell’intero golfo di Napoli, è stato pubblicato dalla casa editrice Nutrimenti, che da qualche anno ha aperto una libreria a Procida e che conferma e consolida, dunque, la sua presenza nel contribuire a valorizzare l’isola e  le sue risorse. 
Ma la presentazione del volume si accompagna a una serie di momenti istituzionali che impreziosiranno l’evento, aperto al pubblico: l’assessore con delega a Terra Murata, l’avvocato Antonio Carannante, presenterà il Piano Particolareggiato (Atto necessario per il progetto di riqualificazione ex Carcere) contestualmente alla sottoscrizione di un importante accordo tra il Comune di Procida e il Dipartimento di Strutture per l’Ingegneria e l’Architettura dell’Università Federico II di Napoli, il cui direttore, il professore Raffaele Landolfo, ha inserito il complesso monumentale del Palazzo d’Avalos e di Terra Murata nel progetto Prin – Progetti di Ricerca di Rilevante Interesse Nazionale –  “Protecting the Cultural Heritage from water-soil interaction related threats”. 
Un’altra importante intesa istituzionale è quella che si sottoscriverà nell’occasione con l’Autorità di Bacino Distrettuale dell’Appennino Meridionale in merito alle problematiche connesse al rischio idrogeologico erosione costiera e frane.
I lavori, moderati dal giornalista di Repubblica Pasquale Raicaldo, saranno introdotti dal Sindaco di Procida, dott. Dino Ambrosino, e conclusi dall’intervento del Vice Presidente della Regione Campania, on. Fulvio Bonavitacola.

Potrebbe interessarti

Lavori alla “Capraro”, la dirigente Martano convoca una riunione con i rappresentanti dei genitori

PROCIDA – Nei prossimi giorni partiranno i lavori strutturali al plesso capoluogo e alla palestra …

2 commenti

  1. Ottima idea quella di aprire una libreria sul suolo procidano ma,
    affinchè sia frequentata assiduamente, anche da lettori di nuova generazione,
    va dotata di angolo internet gratuito utile agli utenti, iscritti alla sede stessa o,
    con piccola quota simbolica come,
    è da tempo accaduto per la nazionale a p.Municipio su terra ferma che,
    durante i periodi in cui non potevo a casa usufruire dei servizi Telecom al completo,
    io stessa mi ci sono iscritta .
    In maniera da creare un punto di confluenza e conoscenza reciproca tra i lettori che,
    vi accederebbero per consultare versioni cartacee e telematiche al contempo !
    I giovani, sopratutto se disoccupati, vi si recherebbero numerosi
    per approfittare di ogni connessa agevolazione,
    e attrezzarsi in un secondo momento alla meglio, all’interno dei propri privati studi .

  2. Sicuramente non solo una cosa ottima ma indispensabile. Oggi ogni biblioteca deve offrire questo servizio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *