Home > Calcio > Procida-Ponticelli 5-1. Una vera e propria macchina da guerra i biancorossi di Iovine e Lubrano

Procida-Ponticelli 5-1. Una vera e propria macchina da guerra i biancorossi di Iovine e Lubrano

PROCIDA – Continua il rullino di marcia da applausi del Procida Calcio che sale a quota 10 vittorie nelle ultime 11 giornate, una vera e propria macchina da guerra i biancorossi di Iovine e Lubrano che questa volta demoliscono il Ponticelli per 5-1 e si confermano ai piani alti della classifica con l’ennesima prestazione da applausi.
INIZIA IL MATCH: “Pronti,via!” per il Procida che dopo appena 50 secondi va in vantaggio con Lorenzo Costagliola che viene lanciato in profondità da Cibelli al termine un’azione orchestrale includendo anche Costagliola A. . Padroni di casa subito in vantaggio a dimostrazione della voglia e della determinazione degli isolani che vogliono con prepotenza la decima vittoria nelle ultime undici giornate. All’8’ ancora Lorenzo Costagliola (raggiunto il suo undicesimo sigillo in campionato) questa volta si gira in area di rigore e calcia col mancino ma si fa trovare pronto Esposito. Al 19’ ancora Lorenzo Costagliola questa volta di testa anticipa bene il difensore su cross di Costagliola A. ma la sfera termina sul fondo. Al 20’ reazione degli ospiti anche loro reduci da un ottimo periodo di forma, questa volta con Mignogna che calcia tiro che viene deviata e diventa insidioso per Lamarra che però si fa trovare pronto. Poco dopo, al 21’, riescono a riacciuffare il risultato gli ospiti con un cross di Rea che viene spizzicato da Colesanti partito in posizione dubbia sul filo del fuorigioco ma tutto regolare ed è dunque 1-1 con un bel match allo Spinetti tra due squadre che si affrontano con coraggio e agonismo. Non ci sta il Procida che però subisce il colpo e ci impiega tempo per rispondere al pareggio, al 38’ è Cibelli ad avere l’occasione del possibile 2-1, ma l’attaccante procidano non è freddo in area e non calcia verso la porta di Esposito. Al 40’ sembra di rivivere un “deja vu” con azione identica a quella che ha portato al primo gol, ma questa volta Lorenzo Costagliola da stessa posizione spedisce alto sopra la traversa, si resta sull’1-1. Al 44’ Procida vicinissimo al nuovo vantaggio con Lorenzo Costagliola che sfila sul fondo e crossa per Antonio Costagliola che già assapora la gioia del gol ed è pronto a spingere in rete a porta sguarnita ma il difensore del Ponticelli sventa il pericolo. L’arbitro concede 2 minuti di recupero ed al 47’ dice che può bastare così, si va negli spogliatoi sul risultato di 1-1.
INIZIA IL SECONDO TEMPO: Ancora una partenza sprint del Procida con Lorenzo Costagliola che calcia subito da centrocampo ma Esposito seppure con un brivido non si fa beffare e sventa il pallone in calcio d’angolo, vicino all’eurogol Lorenzo Costagliola. Al 3’ Costagliola A. riceve palla in area di rigore se la sposta sul mancino e calcia a giro, tiro che termina di pochissimo sopra la traversa, Procida ancora vicino al vantaggio. Padroni di casa che il secondo tempo scendono con ancor più cattiveria, convinzione e voglia di vincere, voglia che viene premiata al 10’ con un gol da cineteca del talento procidano Cibelli che direttamente da calcio d’angolo infila il pallone nel “sette” della porta di Esposito, traiettoria mortifera e gol da applausi di Cibelli che porta meritatamente in vantaggio i suoi per 2-1. Il Ponticelli subisce il colpo e cerca timidamente di reagire ma nella seconda frazione di gioco c’è troppo Procida con i ragazzi di Iovine e Lubrano aggressivi e in pressing in ogni angolo di campo, davvero indemoniati i padroni di casa, sintomo di tanta fiducia nell’ambiente biancorosso. Al 25’ pericolo nell’area di Lamarra con Napolitano che lo supera e cerca la porta ma è poi bravo Lamarra a smanacciare il pallone in calcio d’angolo. Al 27’ Lorenzo Costagliola fa 12 in campionato e sigla il 3-1 su un ottimo recupero palla di Saurino che in pressione conquista la sfera serve Cibelli che imbecca il 9 procidano che è freddo sotto porta, fa doppietta e mette probabilmente il sigillo al match. Ponticelli alle corde con i padroni di casa che continuano nonostante il doppio vantaggio a spingere sull’acceleratore. Al 31’ arriva addirittura il “poker” questa volta firmato da Antonio Costagliola che sfrutta un cross di Mammalella che crossa dal fondo in seguito all’ennesima palla recuperata a centrocampo grazie al pressing asfissiante dei procidani, è abile Costagliola A. a metterci il piede e sotto porta a siglare il 4-1 ed il suo 11esimo sigillo personale. Il Ponticelli, messo alle corde, sul 4-1 non ne può più e se il 3-1 era probabilmente il colpo del KO, il 4-1 mette definitivamente la parola “fine” sul match. Parola “fine” che però il Procida ancora non vuole mettere, continua infatti ad attaccare ed anche a divertirsi lì davanti e questa volta al 40’ è Cibelli a siglare anche la sua doppietta personale ancora con un gol bellissimo, un tocco sotto in 1 vs 1 con Esposito con la sfera che si insacca dolcemente in rete, solo gol belli per il talento procidano che sale a quota 7 gol in campionato. L’arbitro non concede recupero, vince anzi stravince allo “Spinetti” il Procida ai danni di un buon Ponticelli. Salgono dunque a 10 le vittorie procidane nelle ultime 11 e sono 30 i gol fatti dal tridente offensivo (12 Costagliola L., 11 Costagliola A., 7 Cibelli). Si continua a sorridere in casa biancorossa, il Procida si conferma in zona play-off e soprattutto può continuare a sognare in direzione secondo posto distante appena 2 punti.
PROCIDA CALCIO: Lamarra, Boria, Russo, Micallo, Lubrano V., Saurino (88’ Parascandolo), Mammalella, Muro (76’ Lubrano P.), Costagliola A. (90’ Vanzanella), Cibelli, Costagliola L. (85’ Barone).
A disposizione: Telese, D’Orio, Annunziata.
Allenatore: Iovine Giovanni – Lubrano Biagio.
PONTICELLI: Esposito, Incarnato, Mignogna (67’ Pulcrano), De Martino, Guida (75’ Cinque), Tufo, Rea (60’ Postiglione), Marotta, Di Costanzo, Napolitano, Colesanti (80’ Amato).
A disposizione: Guadagnuolo.
Allenatore: Esposito Carmine.
ARBITRO: Liberato Maione di Ercolano.
ASSISTENTI: Gianluca Caianiello di Napoli – Domenico Perna di Ercolano.
AMMONITI: Muro, Cibelli, Russo (Procida); Incarnato (Ponticelli).
RETI: 1’ L.Costagliola, 19’ Colesanti, 55’ Cibelli, 72’ L.Costagliola, 75’ Costagliola A., 85’ Cibelli.
Spettatori: 150 circa.

Potrebbe interessarti

Tassa di sbarco, evitiamo questa vergogna per i figli di Procida

di Giuseppe Giaquinto PROCIDA – Domani 13 agosto il Consiglio Comunale di Procida si appresta …

Un commento

  1. Un forte abbraccio a mister Iovine

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *