Home > Procida. Porta in faccia di Alternativa Liberale alla proposta dei Riformisti.

Procida. Porta in faccia di Alternativa Liberale alla proposta dei Riformisti.

Il capogruppo di Aleternativa Liberale chiude le porte alla proposta formulata dai “Riformisti per Procida”. Ecco le dichiarazioni rese dal capogruppo Gennaro Cibelli al blog procidaniuse.

“CI RISIAMO!
Ogni tanto ci riprovano. I cosiddetti “riformisti” non vogliono capire che i loro tentativi di salvare l’attuale Sindaco sono inutili e dannosi.
Cosa significa infatti per loro “l’unità isolana”? Formare una nuova giunta con la partecipazione anche di elementi esterni appoggiati da tutte le minoranze? Cioè, dopo che nel corso degli ultimi 15 anni si sono provocati danni quasi irreparabili per l’isola anche “grazie” all’opera dell’attuale Sindaco che, tra l’altro, si è sempre vantato di essere stato anche un grande assessore al Bilancio (!!!!!??), oggi noi dovremmo aiutarlo a traghettare il paese fino alle prossime elezioni? Col rischio poi che,grazie all’opera degli altri, la gente possa dare ancora una volta fiducia a chi ha portato il paese sull’orlo del baratro? Si sono “venduti” pure le sedie (dei cittadini pero’) pur di andare avanti (vedi svendita del patrimonio comunale) e, ora, c’è chi propone di affiancarli in un’opera di risanamento che non è mai stata nei loro programmi.

I “riformisti” si nascondono dietro un malcelato “senso di responsabilità” che in realtà non hanno mai avuto dimostrando spesso in Consiglio Comunale come si fa ad appoggiare la maggioranza, “difendendola” dagli attacchi, a volte anche a “petto in fuori” (e percio’ facili da respingere) dell’altra minoranza (vedi questione “vendita” porto turistico), dando così la sensazione (per la verità molto di più di una semplice sensazione) di essere,passatemi il termine, degli ottimi doppiogiochisti. Mi viene da pensare (come sono malpensante!), ma spero di sbagliarmi, che questo appello dei “riformisti” nasconda una voglia di Potere che certi personaggi hanno sempre avuto e che si potrebbe manifestare, dopo l’ennesimo “litigio” (scusate l’eufemismo) tra il Sindaco e un SUO assessore (a proposito ma è davvero così comoda la “poltrona” tanto da mettere la propria dignità sotto i piedi?) e il tentativo miseramente fallito dal Sindaco stesso di acquisire alla sua stentata maggioranza membri dell’attuale, vera, opposizione, in un appoggio “esterno” nei prossimi Consigli Comunali (se fosse veramente necessario).
Si comprende quindi che Alternativa Liberale non è disposta a scendere a compromessi con nessuno convinta, com’è, che questo non servirebbe al paese e concludo approfittando dell’occasione per annunciare che Alternativa Liberale si propone di presentare alle prossime elezioni una propria lista caratterizzata possibilmente dalla più ampia trasversalità, con persone in cui la gente possa riconoscersi,rispecchiarsi, confrontarsi sempre, anche dopo le elezioni, persone che possano rappresentare tutta la popolazione e che abbiano voglia di lavorare per dare finalmente la giusta virata a una barca che va alla deriva”.

Gennaro Cibelli (attuale capogruppo di Alternativa Liberale)

Potrebbe interessarti

Pubblicato nella radio del Procidano il Consiglio Comunale del 30 aprile 2014

In questo Consiglio: Esame ed approvazione del rendiconto finanziario 2013; Modifiche ed integrazioni Regolamento Consiglio …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *