Procida. Rosa Regine protagonista del progetto Tag Campania

La neo laureata Rosa Regine, 25 anni, in Cultura e amministrazione dei beni culturali presso la Federico II di Napoli, insieme ai colleghi di corso, con la supervisione dei professori di organizzazione aziendale e gestione dei processi delle imprese culturali, Stefano Consiglio e Francesco Bifulco, sta
realizzando il progetto “Tag Campania” e riprende il modello realizzato dagli studenti dell’Università di Bologna, intitolato appunto Tag Bologna. Questo progetto consente di censire, mappare, promuovere, se non tutti, almeno i più importanti festival, gli eventi, le feste e le tradizioni popolari presenti in Campania: provincia per provincia.

Il fine ultimo della ricerca è la realizzazione di una piattaforma web 2.0 che accolga i dati raccolti e li metta a disposizione di tutti gli utenti della rete internet, formando un vero e proprio network culturale. Tale rete consentirà di pubblicare in anticipo un calendario di attività, così da dare la possibilità a turisti e non residenti di usufruirne, e alle associazioni che non saranno ancora inserite la possibilità di farlo da sole, godendo di uno spazio sul web che è anche quello di associazioni già note e quindi dell’effetto traino dato dal network. Per le feste, le sagre e gli eventi di tipo religioso, sarà un’occasione per avere maggiore visibilità e forse richiamare ancora più persone , si attiveranno così economie di scopo. le associazioni, che invitiamo ad aderire, devono compilare la scheda in allegato.

L’indirizzo al quale le associazioni possono mandare le risposte è tagcampania.asscult@gmail.com .

Ci sembra un’ occasione imperdibile. Iscrivetevi! Per ulteriori info non esitate a contattare Rosa Regine al 3288314613 .

Scaricala documentazione in formato pdf:

lettera presentazione

Scheda da compilare


Potrebbe interessarti

blank

Oltra 80.000 firme contro la regionalizzazione della scuola

PROCIDA – “Con oltre 80 mila firme abbiamo largamente superato l’obiettivo iniziale che ci eravamo posti. …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *