Home > Procida: Sconfitta a Nola per L'Us Procida

Procida: Sconfitta a Nola per L'Us Procida

Gli isolani gettano al vento altri tre punti

di Add. Stampa Mario Lubrano Lavadera
Il Procida delude perdendo 1-0 sul campo di un Nola davvero inferiore. Gli isolani sono riusciti ad entrare nel guinness dei primati essendo forse l’unica squadra capace di perdere una partita subendo zero tiri in porta. Il portiere Capece infatti ha vissuto un Sabato di assoluto riposo dovendo contrastare solo Velotti sull’episodio del rigore che ha deciso la gara. Tutto il resto lo ha fatto il Procida, non riuscendo a capitalizzare neanche una delle infinite occasioni da gol create, ed il direttore di gara Salamone di Sapri che ha fischiato un penalty davvero inesistente a dieci minuti dal termine. Giornata da dimenticare quindi per il Procida che ha gettato al vento tre punti praticamente già conquistati. Se una squadra in ogni trasferta riesce a vanificare un numero talmente ampio di occasioni da gol a questo punto non si tratta più solo di sfortuna bensì di limiti caratteriali che ha questa squadra soprattutto lontano dallo “Spinetti”. Senza questo difetto il Procida avrebbe potuto lottare senza dubbio per i playoff visto il gioco espresso ed il lavoro svolto dal sempre perfetto Mister Cibelli. Il tecnico isolano ritrova Liccardi dopo venti giorni di stop e lo lancia subito dal primo minuto. Anelli ritorna al ruolo di centrocampista centrale con Esposito impiegato da terzino destro. Il Procida comincia subito all’attacco e al 10’ va al tiro con Pirone che sfiora il palo con il destro. Al 19’ Liccardi prolunga di testa per Pirone che si presenta in area di rigore ma prova un improponibile tiro di esterno destro che docilmente si perde tra le braccia di Avino. Al 27’ palla filtrante strepitosa di Intartaglia per Pirone, tocco al centro dell’esterno isolano per Liccardi il cui tiro viene rimpallato. Al 28’ azione sulla sinistra del Procida con Pirone che lancia Intartaglia, cross del capitano biancorosso per Liccardi che di testa colpisce in pieno la traversa. Clamorosa occasione per il bomber procidano e isolani che proprio non riescono a mettere la palla in rete. Il Nola è praticamente inesistente ma i biancorossi non fanno nulla per vincere la partita. Al 4’ della ripresa Intartaglia crossa su punizione, Malgieri viene ostacolato da Costagliola non riuscendo a deviare la palla in rete da ottima posizione. Al 9’ altro traversone da calcio di punizione di Intartaglia, in piena area Liccardi va ancora di testa ma colpisce il palo. Secondo legno per il bomber procidano che non riesce a tornare al gol al rientro. Al 10’ punizione di Gaveglia e deviazione da pochi metri di Intartaglia che sfiora il palo alla sinistra del portiere. Al 19’ Pirone crossa basso dalla sinistra, sul secondo palo Cerullo può colpire a porta vuota ma cicca incredibilmente il tiro mandando la palla di nuovo al centro dell’area di rigore favorendo l’intervento della difesa locale. Al 34’ ci prova invece Anelli con un tiro da fuori ma blocca il portiere Avino. Un minuto dopo l’Atletico Nola si presenta per la prima volta nell’area di rigore isolana : tiro di Maione e presunta deviazione con la mano di Malgieri con il direttore di gara che decreta il calcio di rigore estraendo il cartellino rosso per doppia ammonizione ai danni del difensore isolano. Dal dischetto si presenta Velotti che spiazza Capece portando la formazione di casa in vantaggio. Il Procida prova una reazione e l’occasione clamorosa capita al 43’ : rimpallo in area di rigore e palla che arriva a Quaranta che, con tutto lo specchio della porta davanti, prova il tocco di interno per spiazzare il portiere ma calcia clamorosamente a lato. Incredibile errore del giovane attaccante isolano, l’ultimo di una lunga serie per la squadra biancorossa. Nei minuti di recupero viene negato un clamoroso rigore al Procida per fallo di mano in area di Palumbo e viene ingiustamente ammonito Intartaglia che, diffidato, salterà la prossima gara interna contro la Virtus Carano. Giornata quindi molto negativa per il Procida. Cibelli in settimana dovrà lavorare molto per risollevare il morale dei suoi e presentarsi al meglio nella sfida di Sabato prossimo allo “Spinetti”.
ATLETICO NOLA 1 – 0 ISOLA DI PROCIDA

ATLETICO NOLA : Avino, Galasso, Martinello, Palumbo, Velotti, Lucignano, Romano, Casale (8’ s.t. Casonaturale), Vicchiariello (38’ s.t. Carbonaro), Franco (20’ s.t. Orecchio), Maione. (In panchina Abacuoccio, Palmese, Ugramio, Orefice) All. Principe Luigi

ISOLA DI PROCIDA : Capece, Buongiorno, Esposito (41’ s.t. Quaranta), Anelli, Franco, Malgieri, Pirone, Gaveglia, Liccardi (32’ s.t. Busiello), Intartaglia, Costagliola (17’ s.t. Cerullo). (In panchina Scotto di Minico, Lubrano, Addeo, Ambrosino) All. Cibelli Franco

ARBITRO : Salamone di Sapri (D’Ambrosio di Torre Annunziata e Guglielmino di Torre Annunziata)

RETI : 35’ s.t. Velotti rig.

NOTE : calci d’angolo 7-3 per il Procida. Ammoniti Lucignano (N), Intartaglia (P). Espulsi al 35’ del s.t. Malgieri (P) per somma di ammonizioni. Durata p.t. 45’, durata s.t. 49’. Spettatori 200 circa.

Potrebbe interessarti

Il Procida calcio non cede il titolo e punta al ripescaggio

(c.s.) In merito a quanto scritto su alcuni portali regionali, la società dell’Isola di Procida …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *