Home > Pozzuoli > Procida: Si ferma anche il “Don Peppino”

Procida: Si ferma anche il “Don Peppino”

Dal 15 novembre anche il “Don Peppino” va ai lavori e sulla tratta Pozzuoli – Procida e viceversa sono guai seri per pendolari, studenti e operatori commerciali. Di seguito riportiamo la nota che il Sindaco Vincenzo Capezzuto e il consigliere delegato ai trasporti, Pasquale Sabia, lo scorso 14 novembre, hanno inviato all’Assessore ai Trasporti della Regione Campania, On. Sergio Vetrella, e all’avv. Gaetano Botta, dirigente Regione Campania – AGL 14.
“Abbiamo appreso – si legge nella nota – dall’avviso affisso presso la biglietteria Gestur che la M/N in oggetto si fermerà dal giorno 15 c.m. per lavori.
Tale sosta metterebbe la comunità procidana in gravi difficoltà di movimentazione sia per i lavoratori, pendolari, studenti, operatori sanitari e i tanti che gravitano su Pozzuoli per ragioni ospedaliere e quindi di salute, e sia, cosa altrettanto grave, per i mezzi rotabili e quindi legati all’approvvigionamento, dato la contemporanea assenza della M/N Casamicciola della società Procidalines.
Nel sollecitare, in passato l’immissione in linea di un traghetto sostitutivo da parte di quest’ultima Società, abbiamo prospettato che quanto su esposto potesse accadere visto le segnalazioni di problematiche inerenti la nave della società Gestur di cui non conosciamo i tempi di sosta.
Le tre corse giornaliere, andata e ritorno effettuate dalla Caremar, per altro provenienti e in proseguimento per Ischia in orari non utili ai pendolari e lavoratori, non sono nemmeno sufficienti a coprire il fabbisogno di approvvigionamenti per la Comunità Isolana dato l’esiguità di spazio garage ad essi destinato.
Vogliate pertanto, in tempi brevi, comunicarci le Vs decisioni atte a rimandare la sosta della M/N Don Peppino almeno fino all’immissione di altro traghetto, dell’immissione in linea di traghetto sostituivo, configurandosi, anche in questo caso l’interruzione di pubblico servizio con la non effettuazione di corse OSP e non ultimo, l’assegnazione temporanea ad altro Armatore delle corse mattutine e serali vitali per la continuità territoriale di quanti per ragioni di lavoro, studio ecc sono costretti a recarsi e a provenire dallo scalo Flegreo giornalmente.
Come si può ben capire – conclude la nota – quanto su esposto, comporterà insopportabili disagi all’utenza che hanno già presentato pressanti proteste che potrebbero sfociare in azioni turbative dell’ordine pubblico con segnalazioni agli Organi Competenti.
Visto la sensibilità dimostrata ad accogliere le problematiche di Procida restiamo in attesa di un sollecito e positivo riscontro, anche per tranquillizzare l’opinione pubblica, inviamo distinti saluti.”

Potrebbe interessarti

Difficoltà nei collegamenti marittimi da e per Procida

PROCIDA – A causa del mare mosso e del vento dominante proveniente da ONO (procidameteo.it) …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *