Home > Procida: Traghetti CAREMAR con posti riservati per i residenti.

Procida: Traghetti CAREMAR con posti riservati per i residenti.

Continuano le iniziative dell’assessore ai trasporti del Comune di Procida, Cap. Pasquale Sabia, il quale, nei giorni scorsi, è tornato a sollecitare l’Assessore Regionale ai Trasporti, Ennio Cascetta, sulla questione relativa al metrò del mare.
In particolare, in una nota inviata al Dirigente dell’AGL 14, Avv. Renato Capalbo, al Presidente del Consorzio Metrò del Mare, Com. Raffaele Aiello, e allo stesso Assessore Regionale, si sottolinea che “torniamo a richiedere l’effettuazione della partenza da Procida del metrò del mare NM3 che dovrebbe partire da Monte di Procida (porto non agibile) alle ore 07,00 e da Bacoli alle ore 07,25 e ritorno a Bacoli ore 19,45 e quindi a Procida circa alle 20,00. Si richiede l’effettuazione della prima ed ultima corsa – continua l’assessore Sabia – in quanto le stesse non influiscono sulle regolari linee da e per la terraferma, ma aprirebbero ai procidani e turisti la possibilità di effettuare escursioni in costiera sorrentina, amalfitana e la città di Salerno. In questo periodo di basso afflusso turistico, per le note vicissitudini economiche, anche questo potrebbe rappresentare un incremento di turisti sull’isola offrendo loro la possibilità di visitare altre splendide località campane pur pernottando a Procida.”
Nell’attesa che la vicenda possa avere un qualche riscontro positivo entro l’attuale estate, altre novità arrivano dal fronte CAREMAR. Qui, a seguito della riduzione della capacità di trasporto passeggeri del 50% delle navi traghetto, dopo insistenze estenuanti portate dal Comune di Procida alla dirigenza della società di navigazione, il Direttore Generale della stessa, Com.te Pietro Giglio, ha disposto che su ogni traghetto in partenza da Napoli e da Pozzuoli per Procida-Ischia, venga lasciato – per i mezzi diretti a Procida – uno spazio garage di 15 metri lineari fino a 60 minuti prima della partenza dallo scalo continentale. Solo dopo contatto telefonico tra biglietteria continentale e quella di Procida (1 ora prima della partenza), si procederà alla vendita dell’eventuale spazio residuo. Su questo importante aspetto l’assessore Pasquale Sabia sottolinea come, anche in un contesto generalmente penalizzante, “siamo riusciti a sancire un principio che da tempo chiedevamo, ed ovvero che i procidani devono avere uno spazio riservato sui traghetti CAREMAR”, ed a tal fine, conclude Sabia, “ringrazio l’interessamento e la sensibilità espressa dal Com. te Pietro Giglio che ha colto le difficoltà e le esigenze della comunità isolana. Ciò nonostante spero che il Com. te Giglio possa fare un ulteriore sforzo disponendo, la domenica sera, una corsa straordinaria dell’aliscafo per Napoli con partenza alle 19,30, in modo tale da evitare possibili calche e problemi di ordine pubblico all’imbarco di Marina Grande in un giorno in cui le partenze di turisti giornalieri si sommano a coloro che rientrano dopo un periodo di soggiorno più lungo sull’isola”
Altra novità, che per fortuna non tocca i residenti e le gli esercenti commerciali isolani ma che potrebbe portare ugualmente il Comune di Procida ad aderire alle vie legali, è l’entrata in vigore, dopo una serie di smentite e rinvii, del “ticket” d’imbarco a Pozzuoli per le isole di Ischia e Procida, sovrapprezzo che si va ad aggiungere, per turisti e non residenti, ad altri balzelli come “bunker e diversi” che hanno portato il prezzo del biglietto a livelli oggettivamente esorbitanti.

Potrebbe interessarti

Pubblicato nella radio del Procidano il Consiglio Comunale del 30 aprile 2014

In questo Consiglio: Esame ed approvazione del rendiconto finanziario 2013; Modifiche ed integrazioni Regolamento Consiglio …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *