Home > Impresa del Procida, salvezza più vicina

Impresa del Procida, salvezza più vicina

Espugnata Volla con Liccardi e Intartaglia

di Mario Lubrano Lavadera Grande vittoria del Procida che espugna il campo di Volla portando sull’isola tre punti che potrebbero essere decisivi per la salvezza. Riscattata quindi la deludente sconfitta nel recupero contro la Vis San Nicola con una grande prova. In un ambiente caldo come quello di Volla contro una squadra in difficoltà il Procida sforna un’ottima prestazione, vedendo per una fase dell’incontro ancora una volta gli spettri di una dura sconfitta ma ribaltando il risultato con i due attaccanti Liccardi ed Intartaglia. Cibelli sceglie dal primo minuto Cerullo, scalpitante dopo le ultime panchine. L’ex Sanità viene schierato a centrocampo al fianco di Gaveglia con Anelli spostato in posizione di terzino destro. Addeo sostituisce lo squalifica Busiello al fianco di Malgieri mentre Buongiorno rileva a sinistra Franco, anch’egli fermato dal giudice sportivo. Gli isolani disputano un ottimo primo tempo con il Volla che però non rinuncia ad attaccare. Al 3’ Quaranta sbaglia da ottima posizione calciando la palla fuori. Al 15’ il Volla va vicino al gol con Cozzolino che colpisce la traversa, Anelli poi rinvia la palla che era rimasta pericolosamente in area di rigore. Al 20’ Intartaglia serve Gaveglia su calcio di punizione, tiro del centrocampista isolano e parata del portiere Martucci. Al 27’ ci prova l’ex di turno Marco Bottone con la palla che si perde fuori. Al 32’ assist di Liccardi per Quaranta, ma il giovane fantasista biancorosso sbaglia ancora una volta da ottima posizione. Altra prestazione positiva per il giovane Ciro Quaranta, che sembra essersi sbloccato dal punto di vista psicologico e sta rappresentando una risorsa importante per il Procida in questa fase della stagione. Al 35’ passaggio filtrante di Intartaglia per Liccardi ma è provvidenziale l’uscita di Martucci che fa suo il pallone. Sulla successiva ripartenza Cozzolino si presenta davanti a Capece ma fallisce un’ottima occasione. Al 41’ Quaranta serve Intartaglia, tiro del capitano procidano e palla che si perde di poco a lato. Al 43’ ci prova Bottone su punizione con la palla che si perde alta. E’ l’occasione che chiude la prima frazione di gioco. Ottimo Procida nei primi quarantacinque minuti e nella ripresa girandola infinita di emozioni. Al 1’ ci prova Buongiorno da fuori con la palla che si perde fuori. Al 9’ punizione di Intartaglia ma la mira è da rivedere con la palla che si perde lontana dalla porta difesa da Martucci. Al 13’ il Volla passa in vantaggio : Marotta viene servito con un lungo lancio in profondità, salta Buongiorno e batte Capece con un tiro in diagonale. Il Procida dopo un’ottima prestazione vede i locali passare in vantaggio : un film visto e rivisto che sembra ripresentarsi per l’ennesima volta. Ma in questa occasione gli isolani tirano fuori l’orgoglio e la voglia di ottenere un risultato positivo e giocano un grandissimo finale di cara. Al 23’ punizione di Bottone che si perde fuori. Al 30’ dall’altro lato replica Gaveglia che però non inquadra lo specchio della porta. Al 35’ azione personale di Costagliola, l’attaccante isolano sulla linea di fondo serve al centro Liccardi che da ottima posizione spinge la palla in rete. Pareggio meritato del Procida grazie al neo entrato Costagliola e al capocannoniere Liccardi, arrivato all’undicesima realizzazione stagionale. Al 39’ ci prova Bottone da fuori ma Capece compie un grande intervento per neutralizzare la conclusione del suo ex compagno. Ma quando la gara sembra ormai avviarsi verso un pareggio ecco che arriva il gol del Procida : rinvio lungo di Capece, Intartaglia in area di rigore è libero di controllare e di scavalcare con il suo sinistro il portiere Marcucci portando il Procida in vantaggio a tempo scaduto. E’ festa per la squadra isolana che grazie al gol del suo capitano ottiene tre punti fondamentali. Ora il Procida è a 32 punti, una lunghezza sopra la zona playout e con il vantaggio di essere l’unica squadra ad avere all’ultima giornata la Giorgio Ferrini allo “Spinetti”. La gara di Sabato sull’isola contro la Sanità sarà quindi importante ma non decisiva ed il Procida potrà affrontarlo con più tranquillità in virtù di questa grande vittoria esterna contro la Virtus Volla.

VIRTUS VOLLA 1 – 2 ISOLA DI PROCIDA

VIRTUS VOLLA : Martucci, Cocchio, Varese, D’Alessandro, D’Oriano, Esposito, Rea (1’ s.t. Marotta G., 46’ s.t. Mantice), Di Fede, Silvestro A. (1’ s.t. Marotta M.), Bottone, Cozzolino. (In panchina Crispino, Gagliardi, Fivelli, Silvestro G.,) All. Nunziata

ISOLA DI PROCIDA : Capece, Anelli, Buongiorno (31‘ s.t. Ambrosino), Cerullo, Addeo, Malgieri, Pirone (20’ s.t. Costagliola), Gaveglia, Liccardi (46’ s.t. Caldora), Intartaglia, Quaranta. (In panchina Scotto di Minico, Siniscalchi, Cibelli, Lubrano). All. Cibelli Franco

ARBITRO : Cascone Mario di Nocera Inferiore (ass. Cascone Mauro di Castellammare di Stabia e D’Auria Andrea di Nocera Inferiore)

RETI : 13’ s.t. Marotta M. (V), 35’ s.t. Liccardi, 45’ s.t. Intartaglia.

NOTE : calci d’angolo 5-5. Ammoniti Addeo, Buongiorno (P). Durata p.t. 46’, durata p.t. 49’. Spettatori 200 circa.

Potrebbe interessarti

Il Procida calcio non cede il titolo e punta al ripescaggio

(c.s.) In merito a quanto scritto su alcuni portali regionali, la società dell’Isola di Procida …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *