Home > Calcio > Puteolana-Procida 0-1. Il Procida convince e vince grazie al suo capitano

Puteolana-Procida 0-1. Il Procida convince e vince grazie al suo capitano

PROCIDA – Una vittoria che vale molto più di 3 punti per il Procida Calcio che sbanca lo stadio “Vezzuto Marasco” e batte la Puteolana per 0-1. Match delicato in quel di Monte di Procida con i ragazzi di Iovine e Lubrano che hanno dovuto fare a meno dello squalificato L.Costagliola e dell’infortunato A.Costagliola, due assenze pesanti. I biancorossi però nonostante le assenze non perdono quella voglia e quella “fame” che li ha contraddistinti per tutto l’anno e riescono ad uscire dal campo con i 3 punti grazie ad uno splendido gol di Giovanni Micallo che da vero leader e capitano si carica sulle spalle tutto il peso di un match ostico, deciso con il suo sesto gol in campionato.
INIZIA IL MATCH: Match che inizia su ritmi blandi con le due squadre che studiano con attenzione le possibili mosse vincenti. Al 12’ primo squillo del Procida con Cibelli (quest’oggi chiamato a reggere il peso dell’attacco) che s’infila in area di rigore e calcia a giro col destro ma il tiro viene bloccato da un attento Minichino. A proposito di peso dell’attacco, quello della Puteolana è in mani piuttosto sicure con Mazzeo che fa reparto da solo ed al 15’ si rende pericoloso, ma nulla da fare per lui. Match che prosegue sui binari dell’equilibrio, al 30’ ripartenza pericolosa dei biancorossi con una cavalcata sulla fascia di Micallo, il capitano del Procida sventaglia il pallone per Cibelli che entra in area di rigore alza la testa e crossa in mezzo per un suo compagno ma esce e blocca il pallone Minichino. Al 33’ ancora Procida che inizia a spingere sull’acceleratore, questa volta è Boria il protagonista di un’ottima discesa sulla fascia destra, il terzino biancorosso entra in area di rigore potrebbe tirare ma è altruista e decide di servire Parascandolo che a portiere battuto calcia ma la sfera termina sopra la traversa, occasione ghiotta per il Procida. Il Procida inizia a capire come far male alla Puteolana e continua ad attaccare con costanza, al 41’ Cibelli controlla con eleganza in area di rigore, si gira e calcia potente sul primo palo, tiro che colpisce il palo, poi il portiere Minichino e poi nuovamente il palo, davvero sfortunato Cibelli in quest’occasione, Procida ad un passo dal vantaggio. Sugli sgoccioli della prima frazione di gioco ancora un ispiratissimo Cibelli chiamato ad esprimere tutta la sua fantasia sull’intero fronte d’attacco, al 45’ controlla in area di rigore un ottimo cross di Micallo, calcia al volo ma vola Minichino e dice di no, termina dunque 0-0 il primo tempo, con la formazione procidana in costante crescita.
INIZIA IL SECONDO TEMPO: Seconda frazione di gioco che prosegue sulla stessa onda del finale di primo tempo, con il Procida più propositivo e voglioso di portare a casa i 3 punti. Al 1’ Cibelli si trova da solo davanti l’estremo difensore della Puteolana, l’attaccante procidano calcia sul primo palo ma Minichino col piede dice di no. Al 50’ il solito ed inesauribile Mazzeo scatta sul filo del fuorigioco e calcia di collo da fuori area, tiro di poco lontano dalla porta protetta da Lamarra. Poco più tardi, al 53’ ancora Marco Mazzeo fa tremare da solo la retroguardia biancorossa, questa volta con una girata in area di rigore che trova però la perfetta opposizione di Lamarra, aiutato anche dal disturbo del difensore Giorgio Russo. Il Procida non ci sta e reagisce, lo fa al 55’ con Cibelli che riceve palla tra le linee e lancia da solo in area di rigore Parascandolo, il 9 procidano però si fa prendere dalla fretta e calcia male di prima intenzione, poteva controllarla e calciare verso la porta, poco freddo in questa occasione un Ciro Parascandolo autore comunque di una buona prestazione. Il Procida vuole vincere questo match e lo si legge negli occhi dei ragazzi di Iovine e Lubrano, al 56’ contropiede sull’asse Muro-Cibelli, con l’attaccante procidano che dialoga poi con Parascandolo che è bravo a servirlo nuovamente, Cibelli riceve il pallone nei pressi dell’area di rigore ma non riesce a concludere l’ottima azione biancorossa. Il Procida deve solamente rimandare la gioia del vantaggio, poco più tardi infatti, al 58’, sugli sviluppi di un calcio d’angolo da sinistra, Micallo si traveste da attaccante di razza e dall’angolo alto dell’area di rigore si sposta il pallone sul destro, dà uno sguardo a Minichino e calcia a giro, pallone che dà un bacio al palo e va a finire in rete. Minichino non può far nulla su questa traiettoria mortifera partita dal destro di Micallo, gol pesantissimo e da applausi del capitano biancorosso che sblocca il match e porta i suoi sullo 0-1. Al 65’ sfrutta l’onda dell’entusiasmo il Procida che continua ad attaccare, questa volta Cibelli è pronto a colpire in 1 vs 1 con Minichino, ma il guardalinee segnala posizione di fuorigioco, chiamata davvero molto dubbia. Al 67’ ancora Cibelli, autore di un’ottima prestazione di lotta e sacrificio lì davanti, non riesce però ad essere cattivo in area di rigore calciando debolmente tra le braccia di un reattivo Minichino. La Puteolana cerca di reagire allo svantaggio, inserendo anche un altro attaccante, il giovane La Pietra, ma la retroguardia biancorossa si conferma un autentico “bunker” con il solo Mazzeo quasi soffocato dalla coppia Micallo-Russo, non a caso, la compagine biancorossa si conferma la seconda miglior difesa del campionato con soli 20 gol subiti e ben 14 “clean sheet” ad oggi. Dopo 3 minuti di recupero, l’arbitro Andrea Belluomo di Torre Annunziata dice che può finire così al “Vezzuto Marasco” e fischia tre volte, tre come i punti che il Procida Calcio porta a casa, tre punti importanti per la classifica e per il morale di un gruppo che anche oggi, nonostante le assenze, ha dimostrato di lottare e onorare fino alla fine la maglia che indossa, proseguendo un cammino a dir poco straordinario che continua a vederlo in piena zona play-off.
PUTEOLANA: Minichino, Massa (69’ Trincone), Scordato, Cangiano, Serino, Esposito, Nasti, Granata, Capuano (80’ La Pietra), Mazzeo, Carannante.
A disposizione: Pietrangeli, Coppola, Esposito G. .
Allenatore: Scala Antonio.
PROCIDA: Lamarra, Lubrano V., Russo, Micallo, Boria, Mammalella (83’ Annunziata), Muro, Saurino, Lubrano P. (88’ D’Orio), Parascandolo (70’ Barone), Cibelli.
A disposizione: Telese, Vanzanella, Sammartano.
Allenatore: Iovine Giovanni – Lubrano Biagio.
ARBITRO: Andrea Belluomo – Torre Annunziata.
ASSISTENTI: Luigi Ferraro – Frattamaggiore; Raffaele Capasso – Frattamaggiore.
AMMONITI: Massa (Puteolana); Mammalella, Boria (Procida).
RETI: 58’ Micallo.

Potrebbe interessarti

Nuovi percorsi ed orari bus

PROCIDA – Questa mattina l’EAV Bus ha inviato una nota per comunicare i nuovi percorsi …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *