Ricorso contro Caremar della Federconsumatori Campania, del Comitato utenti trasporti isola di Procida ed associazione “l’isola che non isola”

PROCIDA – Nella giornata di ieri la Federconsumatori Campania, attraverso i suoi legali Avv. Felice Petillo, Avv. Mara Di Carluccio e Avv. Daniela Ambrosino, insieme all’Associazione ” l’Isola che non Isola” di Procida, al Comitato Utenti Trasporti Isola di Procida e alle persone disabili residenti sull’Isola, ha depositato un ricorso contro la concessionaria regionale ”Caremar SpA”, finalizzato a adeguare i mezzi di trasporti marittimi alla normativa vigente in tema di accesso di trasporti per i cittadini disabili.

Il presidente Federconsumatori Campania Rosario Stornaiuolo dichiara: “Si tratta di un diritto fondamentale della persona che non può continuare a essere negato poiché relega la comunità dei disabili residenti sull’isola, ad uno stato di emarginazione e discriminazione, malgrado da più di 10 anni esista una normativa, colpevolmente inadempiuta, che obbliga gli armatori a prevedere su ogni traghetto / aliscafo / nave veloce, almeno un ascensore e posti riservati ai passeggeri disabili”.

I legali Federconsumatori affermano: “il percorso legale segue i disagi e le proteste che nell’ultimo periodo hanno visto coinvolta la comunità di Procida a sostegno della quale siamo fieri di intervenire e confidiamo avrà tempi breve così come previsto da leggi speciali dedicate in materia”.

Accogliamo con favore – sottolineano dalla Federconsumatori – le recenti dichiarazioni dei sindaci delle tre isole che hanno aderito ai contenuti della nostra battaglia, invitandoli al contempo, a svolgere ogni iniziativa necessaria a supporto della nostra vertenza. Subito dopo Pasqua una conferenza stampa che si terrà sull’ isola di Procida con la stampa locale e regionale spiegherà i motivi del ricorso nei fatti e nel merito.

Potrebbe interessarti

La profondità delle piccole cose

Di Michele Romano I clamori e le luci di conferenze, di convegni, di presentazioni di …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *