Rimorchiatore ASSO 22 sequestrato a Tripoli

Gli otto italiani a bordo del rimorchiatore sequestrato a Tripoli sono quattro siciliani, tre campani e un laziale. Lo ha reso noto Mario Mattioli, amministratore delegato della Augusta offshore spa, società armatrice napoletana della nave. “Siamo vicini alle famiglie” ha aggiunto Mattioli. Nel pomeriggio, secondo il comandante della capitaneria di porto di Napoli, ammiraglio Domenico Picone, che si tiene in contatto con la compagnia, potrebbe esserci un contatto telefonico tra il comandante e la compagnia armatrice. “Dobbiamo attendere questo contatto – dice Picone – per avere notizie più precise”. Secondo le informazioni raccolte dall’ammiraglio il rimorchiatore Asso 22, al servizio di piattaforme petrolifere al largo delle coste libiche, era rientrato nel porto di Tripoli e stava facendo rifornimento quando a bordo hanno fatto irruzione gli uomini armati.

Potrebbe interessarti

A Ignazio Righi il titolo di Maestro Artigiano

PROCIDA – La Camera di Commercio di Napoli ha insignito il procidano Ignazio Righi del …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.