Home > Medmar ci porta al passato e mette a rischio i porti delle isole.

Medmar ci porta al passato e mette a rischio i porti delle isole.

Di Luca Gambino

La notizia che ci perviene riguardo l’arrivo di una nave ex-Toremar non ci gratifica.

Innanzitutto vorremmo sapere quali sono gli standard tecnologici dell’Oglasa e le caratteristiche di sicurezza e idoneità.
Per seconda cosa vorremmo sapere perché una nave che ha operato circa sette anni senza precedenti rapporti adesso venga ceduta (e parlavate di flotta sempre più giovane e pronta). Terzo argomento riguarda la difficoltà di manovra e di ormeggio.
Con riferimento al porto di Procida ci sono rischi evidenti per le dimensioni del bacino portuale nonché disagi per le strutture vicine (vedi pontile aliscafi).

Per quanto riguarda il porto d’Ischia, poi, io credo che la nave appena arrivata in porto si insabbierà e si bloccherà, e ho motivo di credervi vista la profondità ridicola che si presenta. Mi chiedo anche dove ormeggierà la nave per la notte ed io sono certo che si disporrà per lo scivolo.
Vi avverto che la nave non dovrà ormeggiare allo scivolo di via Iasolino per più ragioni:
-La profondità in quel punto è insufficiente per una nave di questa stazza;
-Non ci sarebbe possibilità di manovra per le altre navi;
-Non vogliamo che siano sottoposti a sforzi eccessivi gli edifici circostanti, il “tondo” sul quale sarebbe apposto il traversino, la stessa banchina;
-In caso di ormeggio notturno allo scivolo ricorreremmo tempestivamente alle autorità per appurare chi ha ordinato alla nave l’approdo in banchina e su chi provvederà legalmente.
L’ormeggio notturno può al massimo aversi al Redentore.
Vorremmo sapere anche come volete provvedere alle corse delle 18,55 da Ischia e delle 20,30 da Pozzuoli, dato che sono in corso trattative per affidarle alla Gestur, appurando che siete venuti meno all’impegno da troppo tempo.

Potrebbe interessarti

PROCIDA -1^ GIORNATA DEL MARE E CULTURA MARINARA

PROCIDA – Nell’ambito delle recenti modifiche introdotte nel Codice della Nautica da diporto, è stata …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *