Home > procida > Il ruolo della Regione Campania nella Fondazione Albano Francescano

Il ruolo della Regione Campania nella Fondazione Albano Francescano

regione campaniaCosa lega Fondazione Albano Francescano e Regione Campania? Cerchiamo di comprendere il punto che unisce l’antica Istituzione locale e la Regione, sottolineando il fatto che, nell’attuale ambito societario, non risulta che quest’ultima abbia un ruolo economico.

Senza ritornare alla notte dei tempi, con D.P.G.R.C n. 4015 del 28.04.1993 “l’Ospedale Albano Francescano”, con sede in Procida alla Via Casale SS Annunziata n. 3, ha ottenuto il riconoscimento della personalità giuridica privata mediante iscrizione al n. 72 del registro delle persone giuridiche private.

L’art. 10 dello statuto dell’Ente, approvato con Regio Decreto dell’11.01.1934, espressamente dispone che l’Ospedale civico è retto da un Consiglio di Amministrazione, composto di nove membri compreso il Presidente, di cui quattro di diritto, in persona del Pretore del Mandamento, dell’Arciprete Curato di San Michele, del Parroco di Santa Maria delle Grazie e del più anziano della famiglia Figolo, e cinque elettivi, di cui uno da nominarsi dal Podestà (i cui poteri sono passati, successivamente, al Sindaco pro-tempore) e quattro dal Direttore Superiore del Terz’Ordine di San Francesco, con sede nella Chiesa di San Vincenzo Ferreri, giusta atto per Notar Tommaso Forte del 28.09.1929. Ai sensi della citata disposizione, il Presidente è nominato dal Prefetto della Provincia tra i membri del Consiglio di Amministrazione, e che tanto il Presidente quanto i Consiglieri elettivi durano in carica quattro anni.

In attuazione delle disposizioni normative attualmente vigenti la figura del Pretore del Mandamento è stata soppressa e, pertanto, le disposizioni statutarie sono inattuabili.

Ai sensi dell’art 25 del codice civile è l’autorità governativa, che esercita il controllo sull’amministrazione delle Fondazioni, a provvedere alla nomina degli amministratori quando le disposizioni contenute nell’atto di fondazione non possono attuarsi. A norma di Statuto, il Presidente del Consiglio di Amministrazione deve essere nominato, nell’ambito del Consiglio, dal Prefetto e, ai sensi della vigente normativa, le competenze dell’autorità governativa, già spettanti al Prefetto, rientrano attualmente tra quelle proprie del Presidente della Giunta Regionale.

Potrebbe interessarti

Procida: Insediato il Comitato dei Garanti per il referendum

Di Giuseppe Giaquinto PROCIDA – Presso il Comune di Procida si è tenuto l’insediamento del …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *