Home > Calcio > San Pietro-Procida Calcio 0-1, decisivo Micallo nei minuti di recupero

San Pietro-Procida Calcio 0-1, decisivo Micallo nei minuti di recupero

PROCIDA – I biancorossi non mollano mai e ci credono fino all’ultimo respiro e la loro tenacia è stata di nuovo premiata. Dopo il 2-1 casalingo ai danni dell’Oratorio Don Guanella, arriva anche una vittoria lontana dallo Spinetti (che mancava dallo 0-1 del 23 Settembre contro la Virtus Ottaviano). Scacciato dunque anche un leggero “mal di trasferta” in casa biancorossa, che può sorridere.
INIZIA IL MATCH: Partono subito forte i padroni di casa che impensieriscono Lamarra con un ottimo tiro da fuori area di Monaco che termina di poco a lato. Al 4’ rispondono gli ospiti con Lorenzo Costagliola che si mette in proprio e punta la difesa avversaria fa esplodere il destro ma para il portiere Fusco. Al 6’ azione fotocopia del 9 biancorosso che questa volta entra in area di rigore e cade a terra, tutto regolare per l’arbitro, protesta la punta procidana. All’ 8’ Lamarra esce col pugno ma sulla respinta la sfera finisce sui piedi di Bifaro che in area di rigore calcia ma non riesce a siglare il gol, azione pericolosa. Al 12’ è l’altro Costagliola (Antonio) a rendersi pericoloso, con una punizione insidiosa calciata dall’angolo dell’area di rigore che però trova un reattivo Fusco. Al 15’ c’è un ottimo scambio tra i fratelli Costagliola con Lorenzo che di tacco serve il fratello che calcia col suo sinistro, tiro potente ma poco preciso. Al 17’ Lorenzo Costagliola a “tu per tu” con Fusco viene fermato per fuorigioco, decisione dubbia. Alla mezz’ora è un match equilibrato al “Comunale” di San Pietro a Patierno con le due formazioni che si sfidano a viso aperto. Al 32’ D’Orio calcia da fuori area un siluro che viene deviato e va a finire sui piedi di Costagliola A. che però non riesce a calciare al volo e battere Fusco. Poco dopo ancora i biancorossi a rendersi pericolosi sempre con il numero 10 che punta il difensore si sposta la sfera sul sinistro e calcia a giro, palla sopra la traversa non di molto. Al 38’ ancora il Procida, ancora con il loro uomo di maggior fantasia, A.Costagliola infatti calcia con il suo piede forte un calcio di punizione al limite dell’area con la palla che sfiora il palo, brivido per il San Pietro. Al 44’ rispondono i padroni di casa con una ripartenza ben costruita sull’asse Infantozzi-Bifaro con quest’ultimo che dal fondo fa partire un cross teso per Lucarelli che però non riesce nel tap-in vincente. Termina 0-0 la prima frazione di gioco di un match equilibrato e divertente, con il Procida che man mano cerca di impadronirsi del pallino di gioco.
INIZIA IL SECONDO TEMPO: Al 50’ viene annullato un gol ai padroni di casa, con Infantozzi che batte Lamarra ma per il guardalinee era in posizione di fuorigioco, nulla da fare. Il secondo tempo vede i ritmi calare (come prevedibile…), al 63’ Infantozzi impatta bene di testa ma Lamarra risponde “presente!”. I biancorossi cercano il vantaggio ma senza scoprirsi troppo, dando la sensazione di poterla vincere da un momento all’altro. Al 75’ i ragazzi di Iovine e Lubrano tornano a spingere sull’acceleratore, con l’ingresso di Cibelli che aggiunge fantasia e pericolosità nella manovra offensiva. I padroni di casa però resistono e rispondono al 76’ con il loro numero 10 che crossa dal fondo e trova un suo compagno in gialloverde che di rovesciata sfiora il gol del vantaggio, si salva il Procida respingendo in calcio d’angolo. Al 78’ accade l’episodio che potrebbe “schiodare” il match dai binari dell’equilibrio, con un rosso diretto nei confronti di Mugolieri e padroni di casa costretti a giocare l’ultimo quarto d’ora di gioco in inferiorità numerica. Il Procida, rinvigorito dalla superiorità numerica, si riversa con coraggio verso la porta avversaria, cercando il gol del vantaggio. Gol del vantaggio che arriva al 92’ con un colpo di testa del capitano biancorosso Giovanni Micallo che prende l’ascensore e vola sulla difesa gialloverde, palla che scavalca Fusco e porta il Procida in vantaggio per 0-1, matchpoint per i biancorossi!
Vince dunque il Procida per 0-1 ai danni del San Pietro Napoli, partita equilibrata ma decisa dalla determinazione, dalla cattiveria agonistica e dall’orgoglio dei ragazzi procidani, che non mollano mai e ci credono fino all’ultimo respiro. Seconda vittoria consecutiva, ancora arrivata in extremis, Procida che ora sterza con decisione verso la “zona playoff” e vola a 17 punti…sulle ali del capitano Giovanni Micallo!
 
SAN PIETRO NAPOLI: Fusco, Cozzolino (58’ De Rosa), Prato, Montanino, De Robbio, Monaco, Lucarelli, Esposito S., Infantozzi (71’ Mugolieri), Bifaro, Carandente.
A disposizione: Galiero, Ferone, Riccio, Orteca, Filogamo.
Allenatore: Montanino Francesco.
ISOLA DI PROCIDA CALCIO: Lamarra, Lubrano Lavadera V., Micallo, Russo, Lubrano P. (70’ Cibelli), Muro (62’ Di Spigna), Saurino, D’Orio (55’ Mammalella), Vanzanella (46’ Piro), Costagliola L., Costagliola A.
A disposizione: Telese, Esposito, Verde.
Allenatore: Iovine Giovanni – Lubrano Lavadera Biagio.
ARBITRO: Luca Russo di Caserta.
ASSISTENTI: Luigi Ferraro di Frattamaggiore – Roberto Ferrara di Castellammare di Stabia.
Reti: 92’ Micallo.
Ammoniti: Lucarelli, Bifaro, Montanino, Esposito S. (San Pietro Napoli); Costagliola A. (Procida Calcio).
Espulsi: Mugolieri (San Pietro Napoli).
NOTE: Partita equilibrata e tutto sommato corretta tenutasi allo Stadio “Comunale” di San Pietro a Patierno. Seconda frazione di gioco caratterizzata da tante interruzioni a causa di ammonizioni e dall’espulsione, con relative proteste.

Potrebbe interessarti

Procida: Evitato il dissesto

PROCIDA – (c.s.) Ieri in Consiglio Comunale si sono approvate alcune variazioni al bilancio di …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *