Scuola: Ripartenza difficile a causa dei trasporti marittimi

PROCIDA – Quando sembra avvicinarsi la ripartenza in presenza della scuola, subito dopo le festività natalizie, la dirigente dell’Istituto Superiore “F. Caracciolo – G. da Procida” prof.ssa Maria Saletta Longobardo, in una nota inviata al Sindaco Dino Ambrosino e all’assessore ai trasporti Lucia Mameli, esprime tutte le sue preoccupazioni per quanto riguarda la situazione dei trasporti marittimi e, nello specifico, la soppressione corsa M/N Caremar Ischia – Pozzuoli via Procida delle ore 07:20. “Siamo venuti a conoscenza che la soppressione in oggetto – si legge nel documento – non è stato un provvedimento temporaneo per l’emergenza Covid 19 ma una soluzione conseguente alla soppressione delle linee Medmar sulla tratta Procida Napoli. In effetti una tale decisione è passata in sordina dal momento che le attività didattica in presenza erano sospese e quindi risultava assente il numeroso gruppo degli studenti pendolari provenienti dall’isola di Ischia iscritti al nostro Istituto.

Si tratta di un gruppo di 80 studenti iscritti al Nautico, al Liceo Linguistico ì, al Liceo delle Scienze Umane che ogni anno scelgono di avvalersi della nostra offerta formativa garantendo il turn over tra le classi quinte in uscita e le prime in ingresso con iscrizione a gennaio di ogni anno.

Bisogna precisare che questo gruppo di studenti si distribuisce dalla prima alla quinta classe permettendoci di raggiungere il numero minimo consentito per ogni gruppo classe al fine di poter confermare un organico solido e stabile negli anni necessario per un’offerta formativa di qualità.

Il ripristino della corsa in oggetto è per noi fondamentale per il mantenimento dell’autonomia dell’Istituto che in caso di diminuzione degli iscritti rischierebbe di essere scisso e accorpato rispettivamente al Liceo e al Nautico di Ischia.

In effetti la crisi demografica in atto a livello nazionale condiziona sensibilmente la rete scolastica dell’ambito 15 – isole di Procida e Ischia – mettendo in discussione la “sopravvivenza” dei numerosi indirizzi scolastici esistenti.

La nostra platea conta complessivamente 522 allievi di cui 80 provenienti dall’isola di Ischia, 22 dai Comuni di Monte di Procida, Pozzuoli, Bacoli, Giugliano.

Si evidenzia che la deroga per le autonomie delle scuole situate nelle piccole isole, come previsto dal DGR della Regione Campania 616 del 4/12/2019, fissa a 400 il limite minimo di alunni e noi corriamo il rischio di non raggiungere tale standard.

Pertanto si richiede lo sforzo di tutta la nostra comunità al fine di salvaguardare l’unico polo scolastico dell’isola che rappresenta posti di lavoro, garanzia educativa e formativa per le future generazioni e, ovviamente, il vanto della nostra storica tradizione marinara riconosciuta ed apprezzata in tutto il mondo.

A seguito dell’incontro odierno con l’ass. Lucia Mameli si richiede un forte intervento di codesta Amministrazione per garantire il diritto allo studio sia agli studenti che si aspettano di raggiungere la nostra isola per poter riprendere le lezioni il 7 gennaio 2021 in presenza, sia alle famiglie dei futuri alunni che intendono formalizzare l’iscrizione al nostro Istituto entro gennaio 2021 come previsto dalla norma.

Pertanto si evidenzia come tale situazione danneggi doppiamente la comunità scolastica che mi onoro di rappresentare: gli iscritti, impossibilitati a raggiungere l’isola, per evitare ulteriori disagi del pendolarismo, potrebbero scegliere di rientrare presso gli istituti presenti sull’isola di Ischia e richiedere con giusta motivazione, il rilascio del Nulla Osta; le famiglie degli eventuali nuovi iscritti, scoraggiati da tale situazione, potrebbero sicuramente non scegliere la strada del pendolarismo, interrompendo l’antica tradizione di conseguire il diploma Nautico o Liceale presso il nostro istituto.

Pertanto si sintetizzano le seguenti proposte per un’immediata soluzione del problema:

  1. a) Posticipare la partenza della nave CAREMAR delle 06:20 da Ischia diretta a Napoli via Procida alle ore 07:30;
  2. b) Anticipare la partenza della nave CAREMAR delle 08:20 da Ischia per Pozzuoli via Procida alle ore 07:20. In attesa di un positivo riscontro, si resta a Vostra disposizione per ulteriori chiarimenti”.

Sulla questione, nel corso del Consiglio Comunale tenutosi lo scorso 11 dicembre, su proposta del gruppo “Procida per tutti” integrato da “La Procida che Vorrei”, è stato approvato all’unanimità un ordine del giorno nel quale si prevede di aprire un tavolo di confronto che dovrà provvedere a formulare, agli organi preposti, proposte concrete.

Potrebbe interessarti

Procida: Domani nessun rientro in presenza per infanzia, prime e seconde classi della primaria

PROCIDA – La tanto discussa ripartenza in presenza delle attività scolastiche, prevista dall’11 gennaio, slitta …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *