Home > Eventi > La solidarietà non va in vacanza.

La solidarietà non va in vacanza.

ailIl prossimo 4-5 e 6 aprile sarà effettuata la vendita delle uova dell’AIL (Associazione Italiana contro le Leucemie-Linfomi e Mieloma) in collaborazione con la Caritas procidana che partecipa unendosi alla distribuzione di Ischia. “All’isola di Graziella – dice don Marco Meglio -vengono destinate in genere poco più di un centinaio di uova che, nelle parrocchie, grazie alla generosità dei procidani, seguendo l’esperienza degli anni passati, vengono smaltite in poco tempo.”. La manifestazione, sotto l’Alto Patronato della Presidenza della Repubblica, ha permesso di raccogliere in tutti questi anni i fondi per finanziare i progetti di assistenza e di ricerca di alto valore scientifico e sociale, ha cercato di agevolare il lavoro dei medici mirando ad un miglioramento effettivo delle cure, ha collaborato al servizio di assistenza domiciliare per offrire ai pazienti le cure necessarie nel loro ambiente familiare, ha continuato a lavorare per la realizzazione delle “Case AIL” nei pressi dei maggiori centri di ematologia, per permettere ai pazienti che vivono lontano di affrontare i lunghi periodi di cure assistiti dai familiari.
Ogni piccolo passo che la ricerca effettua è merito di un piccolo gesto e le Uova, in questi anni di storia, sono diventate un grande simbolo di solidarietà al quale la gente dà, sempre in costante aumento, il suo appoggio.  “Ciò che dobbiamo assolutamente tenere in conto – si legge sul sito web dell’AIL – è che tutta questa “escalation” che ha permesso di finanziare i progetti di ricerca, è data anche dal continuo impegno dei volontari che danno il loro aiuto non solo nelle manifestazioni nazionali e locali, ma anche per tutto ciò che riguarda il rapporto diretto con i pazienti. Loro sono la vera “anima”dell’AIL e senza di loro sicuramente non avremmo avuto tutti i risultati che l’Associazione è riuscita ad ottenere. Acquistare un uovo di cioccolato dell’AIL non contribuisce solamente ad addolcire la Pasqua; grazie al vostro aiuto molti pazienti potranno usufruire di cure sempre migliori e potranno guarire in un numero sempre maggiore.
Non dimentichiamoci che se in questi anni la Ricerca ha fatto passi da gigante è perché è stata sostenuta da tutti voi e, anche se c’è ancora molto da fare, la strada intrapresa insieme è quella giusta dimostrando, giorno dopo giorno, che le leucemie, i linfomi e i mieloma sono mali che si possono guarire e fermarci adesso sarebbe un peccato. “Coviamo una certezza” e siamo convinti che insieme ce la faremo.”

La Caritas di Procida, inoltre, Sabato 5 aprile, in un momento di particolare crisi economica con tanti nuclei familiari in grossa difficoltà a mettere il piatto sulla tavola, promuove una raccolta di generi alimentari di prima necessità. Per facilitare le operazioni di raccolta da parte dei volontari saranno allestiti cesti nei principali esercizi commerciali e presso le parrocchie.

Potrebbe interessarti

“Stelle su Procida”: Del Prete, Gragnaniello e Sannino in concerto in piazza Marina Grande

PROCIDA – Questa sera, nella suggestiva e spettacolare cornice di piazza Marina Grande, serata finale …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *