Home > Trasporti marittimi: no agli aumenti delle tariffe, sì al potenziamento dell’armamento pubblico.

Trasporti marittimi: no agli aumenti delle tariffe, sì al potenziamento dell’armamento pubblico.

Riceviamo e pubblichiamo una riflessione sui trasporti marittimi di Massimo Lupo.
Come possiamo leggere su tgischia.it sono in corso proteste contro il caro biglietto. Alla luce di quanto diceva il signor Vetrella dell’incontro in Prefettura, ossia che le decisioni prese erano positive, e di quanto stabilito dai Sindaci delle isole, adesso ci troviamo di colpo a leggere notizie su un possibile ulteriore lievitamento delle tariffe (fatto eclatante e non previsto), non ultimo un piano di spartizione tra i privati dei servizi essenziali nel termine di 30 gg. circa dall’ultimo incontro in Prefettura.
La riduzione dei collegamenti già avvenuta da mesi con la negazione delle partenze serali Medmar Ischia/Procida/Pozzuoli e dell’aliscafo delle 08,00 Ischia/Mergellina Alilauro, la chiusura per settimane dello scalo di Forio da parte dello stesso armatore, il potenziamento delle partenze dei soli privati nei giorni pasquali, sono segno di una gestione che non rispetta il diritto di eguaglianza e le necessità di mobilità e continuità.
Prima di arrivare ad ulteriori riduzioni dei servizi (entro 30 gg.) ed aumenti vortiginosi dei costi, invitiamo il popolo di Ischia e quello di Procida a manifestare in maniera compatta contro i rincari dei privati con avviso tempestivo sui mezzi di informazione presenti.
Invitiamo poi gli amministratori a rivedere le decisioni prese nelle tre o quattro sedute concluse introducendo mezzi di aiuto e finanziamenti per pendolari e studenti.

Potrebbe interessarti

Cenerentola e la forza dirompente del mare

Di Miriam Colturi PROCIDA – Le isole dell’arcipelago campano, Capri, Ischia …e Procida, vengono menzionate, …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *