Luigi Simeone segretario generale della UIL Trasporti
Luigi Simeone segretario generale della UIL Trasporti

Trasporto pubblico: “ Tagli dei governi locali e nazionali alla base dei disservizi”.

Sulla oramai drammatica situazione dei trasporti locali interviene Luigi Simeone, segretario generale della UIL Trasporti. “Se l’opinione pubblica continua a chiedersi nervosamente per quale motivo non trova metro e bus, per ottenere le risposte non deve fare grandi ricerche, basta guardare in che direzione vanno i tagli dei governi locali e nazionali, e non addossare ai lavoratori colpe che non hanno.

Ma ancor prima è necessario analizzare il comportamento irresponsabile e provocatorio di ANAV e ASSTRA, che dovrebbero essere in Confindustria e Confservizi, che da anni invece di trovare punti di convergenza con il sindacato si sono adoperate per distruggere ogni prospettiva d’intesa.

Dopo l’ennesima provocazione e bugia a sostegno dell’incomprensibile recesso da quella timida strada intrapresa per la semplificazione contrattuale e l’individuazione di un progetto di unificazione degli strumenti di gestione, costituito dal CCNL della Mobilità, si avranno altri gravi disagi che sono tutti da addebitare alle aziende e a quella stessa politica che li produce senza poi interessarsene.

Abbiamo pensato ad un CCNL unico per tutto il settore ma non hanno voluto. Abbiamo spostato avanti l’obiettivo, perseguendolo su tavoli diversi ma convergenti, ne abbiamo concluso uno, ed ora dicono che questo costituisce l’impedimento per la soluzione finale, dopo che loro stessi lo hanno determinato.

E’ ora di dire basta a questo stillicidio, i lavoratori e i cittadini meritano rispetto, perché tutto quanto succederà e i disagi che si aggiungeranno a quelli già abbondantemente presenti vanno evitati con la definizione del rinnovo contrattuale su cui il governo e gli enti locali devono intervenire immediatamente.”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.