Home > Tre procidani nominati “guardie zoofile”.

Tre procidani nominati “guardie zoofile”.

Altre cinque guardie zoofile del Nucleo Operativo Ambientale KRONOS N.O.A, nominate dal Prefetto di Napoli come guardie particolari giurate zoofile del N.O.A. Kronos di Ischia, (tra questi procidani Salvatore Scotto di Monaco, Ignazio Righi e Salvatore Rosetti) andranno a rafforzare il corpo delle guardie operante sulle isole di Procida e d’Ischia e su tutta la provincia di Napoli, coordinate dall’ottimo Peppe La Franca. Il servizio cui sono destinate le guardie giurate, è normalmente scritto sul decreto di nomina e/o stabilito dalla legge e dai regolamenti e nello specifico riguarda la protezione degli animali e la tutela del patrimonio zootecnico. I verbali redatti dalle guardie giurate, quali pubblici ufficiali, hanno forza di atto pubblico e costituiscono prova in giudizio fino a querela di falso. Ciò significa che quanto affermato dalla guardia (che è un Pubblico Ufficiale) nel verbale (per fatti accaduti alla sua presenza, acquisiti per percezione diretta e non per valutazioni o impressioni personali) è vero fino a prova contraria e ciò costituisce prova in giudizio. Quest’ultimo aspetto determina quello che giuridicamente si può definire “potere certificativo” attribuito alle guardie giurate. Ciò discende dalla condizione per cui le guardie giurate in genere sono considerate, ai sensi dell’articolo 357 CP, pubblici ufficiali. La recente Legge 20 luglio 2004 n. 189, oltre che modificare l’impianto normativo e sanzionatorio afferente agli atti di maltrattamento degli animali, attribuisce alle guardie giurate delle associazioni protezionistiche e zoofile riconosciute le funzioni e le qualifiche di Polizia Giudiziaria con riferimento all’applicazione di tutte le leggi a protezione degli animali d’affezione e potranno (dovranno) continuare ad occuparsi della protezione di tutti gli animali e della tutela del patrimonio zootecnico nella loro qualità di guardie giurate e dunque di pubblici ufficiali ed agenti di polizia amministrativa. Il Codice di Procedura Penale nell’Articolo 57 Comma 3 stabilisce che le Guardie Zoofile con potere decisionale ed incarichi di Responsabilità possono rivestire limitatamente al servizio a cui sono destinate funzioni di Ufficiali di Polizia Giudiziaria, oltre che a quelle di Agenti di Polizia Giudiziaria in essere a tutte le Guardie Zoofile.

Potrebbe interessarti

Sindaco Ambrosino: Un poco alla volta li stiamo beccando tutti

PROCIDA – Sul fronte del deposito “abusivo” di rifiuti in alcuni tratti di strade dell’isola, …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *