Home > Tv,“Lineablu” un viaggio nel golfo di Napoli con tappa anche a Procida

Tv,“Lineablu” un viaggio nel golfo di Napoli con tappa anche a Procida

Roma, 13 ott (Velino) – Il nuovo appuntamento di “Lineablu”, sabato 18 ottobre, alle 14.35 su RaiUno, sarà lo splendido e sempre suggestivo Golfo di Napoli. “Lineablu” torna in cima al Vesuvio con il direttore del dipartimento della Protezione Civile e sottosegretario con delega all’Emergenza rifiuti di Napoli Guido Bertolaso sia per esplorare uno dei vulcani più famosi, più studiati e temuti della terra, che per fare il punto sulla situazione attuale dei rifiuti – si legge nel seguente comunicato stampa che prosegue -. Visiteremo poi la scuola velica di Mascalzone Latino dedicata ai piccoli “mascalzoni” napoletani. I bambini si avvicinano alla vela nella sede che la Marina Militare Italiana ha messo a loro disposizione. Durante il viaggio lungo la costa del Golfo di Napoli, nel Duomo si stava per compiere il miracolo della liquefazione del sangue di San Gennaro, così, per la prima volta, “Lineablu” ha seguito la solenne cerimonia religiosa tra i numerosissimi fedeli accorsi per assistere al miracolo, che si compie tre volte l’anno. La liquefazione “puntuale” avvenuta durante la cerimonia è ritenuta un buon auspicio per la città; fosse accaduto il contrario, cioè la mancata liquefazione, sarebbe stata per credenze popolari, presagio di eventi fortemente negativi. Donatella Bianchi ha intervistato Monsignor Sepe sul suo forte impegno per quella Napoli difficile dove vivono tanti giovani a rischio.

La puntata prosegue poi a Procida per tenere a battesimo una iole nel Circolo Remiero che ha appena riaperto i battenti grazie all’interessamento del Comune e dell’Istituto Nautico. Qui abbiamo incontrato una leggenda del canottaggio Giuseppe Abbagnale e uno dei suoi più promettenti eredi: Simone Venier che nel quattro di coppia ha regalato all’Italia, insieme ai suoi compagni, un’importante medaglia d’argento alle Olimpiadi di Pechino. Scopriremo poi la “baia delle tartarughe” a Porto Paone – Nisida, un progetto unico in Europa che prevede la reintroduzione in mare di tartarughe Caretta Caretta all’interno della baia, attraverso una rete sottomarina che delimita uno specchio d’acqua di 4000 mq destinato alla riabilitazione in mare delle tartarughe marine che hanno subito ferite e lacerazioni. Le caratteristiche del luogo permettono di valutare con continuità il comportamento degli esemplari che hanno subito una lunga degenza e possono essere idonei al rilascio. Per la rubrica “Vita di Mare”, realizzata in collaborazione con il Ministero delle Politiche Agricole, Alimentari e Forestali, Fabrizio Gatta sarà all’Auditorium della Conciliazione di Roma per la cerimonia di premiazione del Video Festival di Food 4 You, una manifestazione dedicata alla creatività giovanile, in cui i veri protagonisti sono i ragazzi che hanno ideato e realizzato messaggi pubblicitari sull’importanza di una sana e corretta alimentazione. Infine il consueto appuntamento con il Borsino del Pesce in compagnia del professor Corrado Piccinetti e i preziosi consigli nutrizionali del professor Giorgio Calabrese.

fonte: ilvelino.it

Potrebbe interessarti

Pubblicato nella radio del Procidano il Consiglio Comunale del 30 aprile 2014

In questo Consiglio: Esame ed approvazione del rendiconto finanziario 2013; Modifiche ed integrazioni Regolamento Consiglio …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *