Home > Associazioni a Procida: la popolazione si muove e l’Amministrazione Comunale agisce!

Associazioni a Procida: la popolazione si muove e l’Amministrazione Comunale agisce!

Il valore della partecipazione. Resoconto di un evento.

Riceviamo e pubblichiamo un articolo da Giovanni Villani – Sabato 11 febbraio u.s. si è tenuta al Number Two, locale storico di Procida, un’Assemblea pubblica organizzata sia da “Insieme per Procida” sia da numerose famiglie e ragazzi sullo stato delle Associazioni a Procida ed in particolare sul futuro dell’associazione “I ragazzi dei Misteri”.

Gli sviluppi della vicenda che da circa 18 mesi vede contrapporsi, con toni anche aspri, l’associazione “Tradizione e Cultura Misteriale” e l’associazione “I ragazzi dei Misteri”, hanno costituito il pretesto per parlare pubblicamente, ed ancora una volta, delle associazioni presenti ed operanti sul ns. territorio e del loro rapporto con l’Amministrazione Comunale.

Il tutto,ovviamente, senza tacere del bando pubblicato a febbraio 2011 (utilizzazione della Sala Guido Cennamo) ed a distanza di 1(uno) anno non ancora esperito dall’Amministrazione comunale, che non sembra avere chiaro il ruolo da svolgere rispetto alle associazioni, vero patrimonio dell’Isola!

In un “continuum” con l’ultima assemblea pubblica dell’associazione “I ragazzi dei Misteri”, l’assemblea di sabato 11 febbraio us ha ripercorso le varie fasi che si sono sviluppate nel corso delle ultime due settimane.

La formale richiesta presentata dal CapoGruppo di Insieme per Procida (Dino Ambrosino) di utilizzare l’ex Chiesa di San Giacomo (ora Sala Guido Cennamo) per tenere l’Assemblea pubblica è stata rigettata telefonicamente dal Sindaco in data 8 febbraio us adducendo l’inagibilità della stessa a seguito di contenzioso col Rappresentante dell’associazione “Poiesis”; il Sindaco, inoltre, ha aggiunto, stante la ricostruzione fornita, che non concordava sull’oggetto dell’Assemblea perché l’Amministrazione Comunale non deve entrare nelle “diatribe” tra le associazioni ed in particolare per l’associazione “I ragazzi dei Misteri” era stato fatto tutto ma proprio tutto, prima che la stessa avviasse il processo di scioglimento!

Tuttavia giovedì 9 febbraio u.s. il Sindaco, a distanza di 12 ore (!!!), smentendo ancora una volta se stesso, ha ritenuto di avere un incontro con tale associazione a Terra Murata, tra la sorpresa e lo stupore della stessa associazione! Ed il 10 febbraio u.s. è stato concluso un accordo formale che accoglie, sembra, tutte le richieste dell’associazione “I ragazzi dei Misteri”.

Nel corso dell’assemblea di sabato 11 febbraio u.s. l’accordo è stato letto ed ai presenti (e non solo) è sembrato :

Contenere un linguaggio politico-burocratico;

Perpetuare una situazione di mancanza di chiarezza nell’assegnazione e gestione degli spazi a Terra Murata;

Avere un “respiro corto” e miope;

Essere stato concluso frettolosamente, ossia a seguito della convocazione dell’Assemblea del 11 febbraio;

Riconoscere all’associazione “I ragazzi dei Misteri” una specificità, ossia anche una funzione educativa, culturale, sociale ed economica, che va oltre la Processione del Venerdì Santo.

L’Assemblea, assente il Sindaco, ma presenti le associazioni “Tradizione e Cultura Misteriale” e “I ragazzi dei Misteri”, insieme ad altre associazioni, è proseguita sottolineando che, anche in questa specifica vicenda, è stata la partecipazione popolare a “svegliare” l’Amministrazione Comunale, alla quale si chiedono atti chiari e trasparenti e comportamenti nell’interesse della Comunità.

L’Assemblea è proseguita proponendo la costituzione di un Coordinamento dei rappresentanti delle associazioni, le quali pur conservando ognuna le proprie specificità statutarie, si coordinano tra loro con una logica di solidarietà sia per le attività che svolgono sia per costituire un’unica interfaccia dell’Amministrazione Comunale nella gestione e nell’utilizzo delle strutture comunali al servizio di tutte le associazioni operanti sul territorio.

Ad indire l’incontro per attivare tale Coordinamento è stato indicato Rino D’Orio, moderatore dell’Assemblea.

L’Assemblea ha anche sollecitato la Chiesa locale ad aprire alle associazioni le proprie strutture: si attendono riscontri!

Procida, 14 febbraio 2012

Potrebbe interessarti

Procida è Solidarietà. Partecipare è vita, dono, amore

Venerdì 28 agosto alle ore 20,30, nel pieno del centro storico dell’isola di Graziella e come …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *