Home > associazionismo > Il Vangelo secondo Don Gallo presentato a Procida

Il Vangelo secondo Don Gallo presentato a Procida

don gallodi Michele Romano

L’evento organizzato dall’associazione “Arca” nell’oratorio “Orsa Minore”, invenzione di Mons. Michele Del Prete, sotto la regia di Angela Rosato e Clelia Ambrosino, sulla eccezionale figura del prete da marciapiede Don Gallo (interpretato da Gennaro Vacca) attraverso i testi e la musica di un suo grande amico, nonché genovese come lui, Fabrizio De Andre, il più grande menestrello narratore del novecento, ha costituito due serate di animazione culturale e un momento di riflessione, in una realtà come la nostra che passa gran parte del suo tempo in una dimensione apatica ed opaca. Così è stato presentato, con sobrietà, rigore, sagacia, il messaggio di questo meraviglioso testimone di Cristo che è terribilmente semplice ed elementare. Annunciare e praticare che gli ultimi saranno i primi e i primi saranno gli ultimi, un paradosso per una società egocentrica, corrotta ed assetata dal dio Mammone. Tutto ciò armonizzato dalle sublimi cantiche di Fabrizio, rappresentate nel miglior modo possibile dalla meravigliosa qualità esibita dal gruppo dei musicisti e dei due giovani interpreti (Margherita e Antonio). Si può ben dire, due serate pregnanti che assumono il profilo di un’arte terapeutica che conduce all’eliminazione di tante tossine che inquinano la quotidianità dell’esistenza (invidia, violenza, gelosia, rancore, odio).

Il mio augurio che non resti un momento isolato e si dia sempre più continuità di tal genere, perché la polis mikhaelica ne ha urgente bisogno sul piano del benessere spirituale. Infine spero che abbia dato inizio ad un’estate di buon livello di turismo culturale sia per la comunità locale che per i graditi ospiti. Grazie di cuore a tutti

Potrebbe interessarti

“Stelle su Procida”: Del Prete, Gragnaniello e Sannino in concerto in piazza Marina Grande

PROCIDA – Questa sera, nella suggestiva e spettacolare cornice di piazza Marina Grande, serata finale …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *