Home > VAS Coppa America: “Scandalosa è la sottrazione di fondi provinciali alla differenziata e ai Comuni.”

VAS Coppa America: “Scandalosa è la sottrazione di fondi provinciali alla differenziata e ai Comuni.”

Comunicato stampa
La manovra finanziaria della Provincia per coprire la sua quota agli organizzatori della Coppa America è solo la punta dell’iceberg di una colossale spesa pubblica destinata alle preregate. Il primo dato è, infatti, che ancora oggi NON si conosce la massa di questo iceberg, e cioè quanto si spende e da dove vengono presi tali fondi. E’ una della domande di trasparenza che stiamo purtroppo inutilmente ponendo da tempo e a cui nessuno degli Enti interessati – Comune, Provincia e Regione – ha dato né dà risposta. Col bando di gara di Bagnolifutura s.p.a cominciamo a capire qualcosa dell’immane sperpero, ma l’insieme resta ancora del oscuro e nebuloso, forse neanche definito, pur già impegnandosi pubbliche risorse.
E’ indispensabile e urgente che, alla luce del sole, venga esposto il quadro delle spese totali, a quali capitoli dei Bilanci (Regionale e Comunale) esse vengano attribuite e, quindi, quali soggetti e bisogni sociali, culturali, produttivi saranno sacrificati !
La decisione della Provincia è un esempio evidente del vuoto di programmazione e della improvvisazione con cui si sta operando. Si sacrificano sia un bisogno generale fondamentale, la prima necessità anche per la immagine che è quella della raccolta differenziata , sia i Comuni di Pozzuoli, di Ischia, di Capri, di Afragola, di Frattamaggiore, sottraendo loro fondi legati alla protezione civile, alla sicurezza, al miglioramento della viabilità.
Noi di VAS chiediamo l’annullamento della delibera della Provincia, non solo per la differenziata ma per la intera manovra e siamo certi che anche i Sindaci e le Amministrazioni Comunali sacrificate si muoveranno in tale direzione!
Su tutto però domina sempre la domanda di fondo: Napoli è città di mare ed ha sempre avuto storia marinara e pensare di fare di Napoli un importante riferimento internazionale velico è scelta saggia che va nell’interesse generale della Città. Individuare per il futuro il riferimento logistico e territoriale di tale prospettiva è scelta di grande rilevanza e lungimiranza. Sta di fatto, però che l’unico posto di tutto il litorale napoletano che sicuramente non potrà divenire tale riferimento logistico e territoriale velico è proprio la colmata a mare e lo spazio tra i due pontili di Bagnoli, per il semplice fatto che essi non esisteranno più e diverranno linea di costa. Allora, perché sperperare su tale sito immani risorse – con conseguenze anche ambientali – e non riversarle per qualificare un sito che abbia tutte le potenzialità per il futuro?
Per quanti sforzi di riflessione si possano fare, non si riesce a dare risposta a tale domanda, a meno di pensare – ma non vorremmo farlo – che il Sindaco e gli altri amministratori della Provincia e della Regione non siano sinceri e che dell’area della colmata, dei due pontili e della relativa costa si voglia fare la più lucrosa delle speculazioni e del sacco cementizio della Napoli di oggi.
Nicola Lamonica, Antonio D’Acunto, Ermete Ferraro
(Coordinamento VAS Campania)

Potrebbe interessarti

NUOVE DISPOSIZIONI APERTURA CENTRO DI RACCOLTA COMUNALE

PROCIDA – (c.s.) Da lunedì 16 luglio fino al 24 settembre 2018, al fine di …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *