Home > vita e mare > Vita e Mare n. 11-12 del 2013

Vita e Mare n. 11-12 del 2013

vitaemare dic 13Alcuni articoli trattati in questo numero di novembre dicembre 2013:

  • Le nuove leggi del mare. Ma l’Italia è preparata?
  • Non si possono ignorare i richiami Emsa sulle carenze formative
  • Automazione significa sicurezza non fantascienza da incubo
  • Ma esiste ancora il titolo Capitano di lungo corso ?
  • I ragazzi destinati alla carriera sul mare
  • Come si diventa ufficiale in Italia e nel resto dell’Ue
  • Arrivano gli esami a quiz per le patenti nautiche
  • RICOSTRUITA IN UN GRANDE VOLUME ILLUSTRATO LA STORIA DEL “COMANDANTE”
  • Rovesci e trionfi della Lauro la flotta che visse due volte
  • Chiarimenti del Ministero sul rinnovo dei certificati
  • Investire nella formazione per salvaguardare il futuro

Potrebbe interessarti

Vita e Mare n. 3 – 4

Alcuni argomenti di questo mese:Il traghetto capovolto in Corea e i dubbi sulla sicurezza delle …

Un commento

  1. Le prestigiose introduzioni all’opera, curate dai cavalieri del lavoro Ugo Salerno, presidente e amministratore delegato del gruppo RINA spa e di Paolo D’Amico, past president della Confederazione italiana armatori ,alla guida della omonima società di navigazione, testimoniano autorevolmente dello spessore dell’opera.

    La flotta che visse due volte” è infatti il risultato radioso e perfettamente riuscito di un lavoro di ricerca e di recupero della memoria storica. Un lavoro puntuale, meticoloso e imponente, cominciato negli anni ’70 e proseguito a fasi alterne sino alla stesura definitiva.

    Non hanno fermato la penna feconda di Tobia Costagliola – mossa dalla volontà di compiere un atto d’amore e di profonda verità nei confronti dell’azienda armatoriale che l’aveva accolto e formato – né il fardello degli impegni professionali, né il peso delle circostanze della vita. Tanto più da apprezzare, dunque, questo lavoro immane, che consente all’autore di restituire la giusta e meritata ribalta a un’esperienza umana di prestigio, ma che sa anche offrire un’affascinante epitome della storia navale italiana dello scorso secolo.
    Ringrazio per la pubblicazione di “Vita e Mare”.- Nicola Silenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *