Home > Procida e abbattimenti. "tutti devono pagare: non solo il cittadino"

Procida e abbattimenti. "tutti devono pagare: non solo il cittadino"

Tirniamo sul tema abusivismo edilizio con un contributo da parte di  Geppino   Pugliese

Signori procidani e non , politici procidani e non , autorità statali,enti preposti al controllo e alla prevenzione, forze dell’ordine :  tutti sono responsabili. Anche la magistratura, certo : non poteva non sapere.
Dal 1971 ,anno del Piano Paesistico Territoriale, praticamente,si è costruito abusivamente  nemmeno il Piano regolatore Generale dell’84 ha potuto fare molto, per una pianificazione ordinata, perchè il P.P.T è sovraordinato, cogente ad esso.
Si è costruito dappertutto,sulle punte,sui fossati,lungo le coste,anche a strapiombo,a volte, : insomma,di tutto e di piu.
Di chi la colpa?

Certamente , di tutti, ma bisogna distinguere bene, perchè, a mio personale parere, c’è chi ha responsabilità ben più pesanti di altri.
Il cittadino, certo, ha fatto abusi, ma è la vittima, consapevole o non, di un un deficit amministrativo che, non ha potuto, o direi io, non ha voluto , legiferare per una pianificazione territoriale che fosse  adeguata e conforme alla legge.
IL CAOS EDILIZIO SI E’ POTUTO SVILUPPARE E PROLIFERARE PERCHE’ CHI DOVEVA FARE LEGGI NON LE HA FATTE  CHI DOVEVA CONTROLLARE IL TERRITORIO NON LO HA FATTO CHI DOVEVA REPRIMERE NON LO HA FATTO.
Non voglio entrare nel merito dei motivi dell’inazione, ma , nella considerazione di molti, le colpe maggiori sono da addebitare, quasi del tutto, se non esclusivamente, a chi aveva il “dovere” di fare leggi idonee, a chi doveva controllare il territorio( tutti, nessuno escluso) : il cittadino è stato la vittima sacrificale di un sistema.
DI UN SISTEMA   DI UN DISEGNO CRIMINALE POLITICO E NON CHE SU QUESTO SISTEMA SI E’ SERVITO PER LUCRARE PER SPECULARE I VARI CONDONI EDILIZI  sono stati un atto di necessità,un modo di redimersi, una pulita di coscienza collettiva, una toppa messa in atto per coprire una ” VORAGINE DI RESPONSABILTA”
Non è pensabile ora che a pagare siano gli ultimi, i meno tutelati, quelli che non hanno potuto difendersi adeguatamente : NO DEVONO PAGARE TUTTI.
Noi italiani, siamo di pessima fama nel mondo, specialmente per questo :  UNA GIUSTIZIA  INGIUSTA.
Questo fenomeno dell’abusivimo è lo specchio dell’Italia,la fotocopia fedele del sistema Italia.
Abbiamo un debito pubblico mostruoso, uno dei piu alti al mondo:  provate a domandare chi l’ha fatto ?  Tutti, nessuno escluso, diranno : non so niente, sono innocente,non c’ero e se c’ero dormivo.
Per la casa , è successo la stessa cosa:  “La colpa, non è mia, io non ho visto niente,denunce non ce ne sono state : insomma,alla fine di tutto, chi la colpa di tutto? Logicamente del povero cittadino, che si è dovuto ammazzare di lavoro per farsi una casa,e deve subire fino alla fine dei suoi giorni a pagare la colpa di questo misfatto.
CITTADINI  E’ L’ORA DI RIBELLARCI. TUTTI DEVONO FARE IL ” MEA CULPA”  NESSUNO ESCLUSO,  NEMMENO LA MAGISTRATURA
SE GIUSTIZIA DEVE ESSERCI  DEVE ESSERE PER TUTTI  NESSUNO ESCLUSO.

Potrebbe interessarti

Meteo: Peggioramento per le prossime 12 ore

PROCIDA – La Protezione civile della Regione Campania ha diramato un avviso di criticità meteo per piogge …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *