Home > procidani > Achtung! C’è un marziano a Procida: il Sindaco AMBROSINO

Achtung! C’è un marziano a Procida: il Sindaco AMBROSINO

marziano a procidaRiceviamo e pubblichiamo
Potrebbe rappresentare, a prima vista, un titolo immaginifico, ad effetto. Purtroppo, non è cosi. Stà succedendo tutto ,un pò come nel film  ” Un marziano a Roma ” dell’ 83.

Vi ricordate la trama di quell’Alieno  atterrato a Roma con la sua astronave, che dapprima creò sgomento e poi curiosità presso i Romani, divenendo, in pochissimo tempo, molto popolare tanto da essere ricevuto dal Papa. Salvo ,però, dopo un anno ,essere dimenticato da tutti perchè non esprimeva niente di nuovo e originale.

Ebbene, la stessa cosa sta succedendo al nuovo Sindaco Ambrosino, che, da quando s’è insediato dopo un iniziale periodo di attesa per il nuovo, per una nuova Procida, sta raggranellando tante di quelle ” figurelle ” che nemmeno l’ex Sindaco di Roma, Marino, ne aveva collezionato di più.

Veniamo ai fatti, anzi, ai ” misfatti “.
Il “colmo ” delle nefandezze lo si è raggiunto proprio  nelle giornate di sabato e domenica,14 e 15 maggio. il Sindaco ha ” osato ” mettere un divieto assoluto di circolazione durante tutte le due mattinate , solo perchè si doveva svolgere una sia pur apprezzabile manifestazione di ragazzini di scuola media e liceo, che però doveva svolgersi solo in particolari zone.

C’è stato lo sconcerto assoluto da parte di quasi tutti, dai commercianti alle attività ristorative, dai semplici cittadini che si son visti privati del più elementare diritto, quello di  “mobilità”, rinunciando di andare a un supermercato o comprare i dolcetti della domenica, oppure, più semplicemente, per far visita o accompagnare un parente…

Insomma, uno ” schifo totale ” , aggravato dal fatto che si è realizzato in un giorno lavorativo, il sabato. E , come non parlare, poi, di quella nuova disposizione dei trasporti pubblici, che sta facendo piangere ” lacrime amare ” a tutti, nessuno escluso. La gente  costretta x muoversi a prendere 2 o 3 bus, pagando 30 ct in più dell’anno scorso.

Se mi posso permettere un giudizio di questo nuovo Sindaco, lo potrei sintetizzare così: “UN DISASTRO TOTALE“.

Sta mortificando le legittime aspettative dei semplici cittadini, sta portando al ” collasso ” l’economia dei procidani ,dei bar, delle salumerie, dei ristoranti… Se ho messo quel titolo ” Un marziano a Procida ” è perchè lo penso veramente.

Il nostro Sindaco si pensa che sia ” investito ” di un’aureola divina, che può fare e disfare, senza ascoltare nessuno, che può catechizzare i procidani al suo credo. Poverino ! E’ solo un semplice illuso. Solo uno sprovveduto, incompetente, incapace può agire in tal guisa.

Sempre parafrasando quel film ” Un marziano a Roma “, il nostro Sindaco, dopo un anno dalla sua elezione, sta disattendendo tutte le aspettative, anche di quelli che l’hanno votato, e, come il film, sta per essere dimenticato e sconosciuto da tutti, perchè non rappresenta una novità positiva, ma un modello di pressapochismo politico che sta facendo guai enormi.

Geppino Pugliese

Potrebbe interessarti

Oggi giornata di lutto nazionale

PROCIDA –Sabato 18 agosto 2018 è stata proclamata dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri, una …

4 commenti

  1. E…se fosse soltanto per i divieti…..tanto quanto……ma la sua incuria per ciò che la natura ci ha dato è tanta….davvero tanta ……ma è solo menefreghismo…..inezia o……. ?

  2. Non conosco Geppino Pugliese, ma vorrei stringergli la mano, io ho votato il cambiamento ma non mi aspettavo una cosa del genere, vorrei rimediare al mio errore per aver dato la possibilità a queste persone di prendere il potere, ma non so come fare. Si può fare qualcosa per fermarli????

  3. Si idem mandiamoli a casa l’isola e diventato un cantiere strade interrotte da un anno, ma l’assessore ai lavori pubblici tutta la giornata che fa?scalda la sedia?

  4. Purtroppo anche io vorrei rimediare ai 18 voti che ho portato al nuovo cambiamento…………..mi dispiace tantissimo, non pensavo che si arrivasse a tanto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *