Addizionale carburante provvisoria sul costo dei biglietti per fronteggiare l’aumento del combustibile

COMUNICATO STAMPA

Nonostante le varie sollecitazioni rivolte agli Enti Regionali, unitamente alle richieste di incontro con l’Assessore ai Trasporti Sergio Vetrella ed al Presidente della Regione Stefano Caldoro per trovare una soluzione concreta ed immediata su una tematica così importante, visto che nessun intervento Regionale si è avuto nei tempi compatibili con le esigenze economiche delle società che rischiano il dissesto finanziario, l’ACAP, Associazione Cabotaggio Armatori Partenopei si vede costretta ad adeguare provvisoriamente le tariffe in vigore a partire da oggi, in attesa che arrivino dalla Regione risposte concrete per scongiurare lo stato di crisi del comparto che mette in pericolo la sopravvivenza dei collegamenti marittimi nel Golfo.

Si informa quindi la Spettabile Utenza che per per garantire il servizio che non sostenuto è da contributi statali e/o regionali – le tariffe vigenti saranno aggiornate come segue. L’ACAP precisa inoltre che tale misura è motivata dall’ esigenza di compensare in parte l’ esorbitante aumento del combustibile lievitato dal costo di € 0,65 (aprile 2010) a quello di € 0,81 (aprile 2011) per litro. Ovviamente l’ addizionale verrà ridotta o abolita in caso di decremento del costo del petrolio, l’ACAP inoltre precisa che la principale volontà degli Armatori che operano nei trasporti privati è quella di favorire l’utenza ed i consumatori che rappresentano l’unica risorsa che alimenta e sostiene il comparto marittimo privato. Pertanto auspica che l’iniziativa necessaria, come sopra menzionato, non venga strumentalizzata al fine di colpire l’immagine degli armatori privati da parte di chi ritiene risolvibili le difficoltà economiche del settore con la soppressione del libero mercato e l’incremento dei finanziamenti alla società regionale Caremar, che supera ogni difficoltà finanziaria grazie proprio al ripianamento delle perdite da parte della Regione.

Potrebbe interessarti

domenico savio pciml

CORONAVIRUS, IL PCIM-L CHIEDE L’IMMEDIATO INTERVENTO DEI SINDACI A DIFESA DELLE POPOLAZIONI ISOLANE CON L’ADOZIONE DI CONCRETE INIZIATIVE DI PREVENZIONE

di Gennaro Savio  Due morti, trentanove contagiati in Lombardia, nell’area del lodigiano, e undici in …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.