Home > Assoutenti: Perchè bisogna cambiare i nuovi orari.

Assoutenti: Perchè bisogna cambiare i nuovi orari.

Vi proponiamo quelle che sono le proposte di ASSOUTENTI  relativamente alle modifiche del quadro orario CAREMAR e MEDMAR per i collegamenti da e per le isole del golfo di Napoli.

A) la perdita delle due corse traghetto da Ischia (ore 7:00 e 13:55) e, quindi, per Napoli (ore 7:40 e 14:35) e la soppressione, nel periodo scolastico, della corsa da Napoli delle ore 9:10, con conseguente attesa di oltre 4 ore, dopo la partenza delle ore 6:25 c’è solo quella delle 10:45. Le conseguenze di tali modifiche:

1° danno economico viene dalla soppressione dello scalo a Procida della corsa traghettoCAREMAR delle 13:50 da Ischia; essa costringe gli Utenti ad un maggior sacrificio economico, di cui non si comprende assolutamente la ragione!Inaccettabile la soluzione di assicurare lo scalo a Procida solo in caso di sospensione delle corse veloci, atteso che queste sono successive. Occorre ripristinare lo scalo a Procida del traghetto CAREMAR delle 13:50 da Ischia.

2° danno ecomonico per le tariffe: la MEDMAR pratica tariffe per i veicoli al seguito superiori a quelle della CAREMAR (dell’ordine del 20/25%). Tale penalizzazione non può essere assolutamente tollerata per cui si chiede alla Regione di imporre a MEDMAR l’immediato allineamento delle tariffe.

3° danno per l’Utenza di Procida riguarda i criteri d’imbarco dei veicoli. Mentre CAREMARassicura una riserva di posti per i veicoli in partenza da Procida, non risulta che MEDMAR faccia la stessa cosa. Si chiede alla Regione di imporre a MEDMAR l’allineamento dei criteri d’imbarco veicoli.

4° danno economico riguarda lavoratori e studenti pendolari di Procida costretti a pagare il biglietto traghetto a MEDMAR sebbene in possesso di abbonamento veloce. Ciò perché MEDMARnon riconosce l’abbonamento veloce che riguarda altra tipologia di unità. L’assurdo è che in caso di sospensione delle corse veloci gli Abbonati U.V., oltre ad arrivare a Napoli in ritardo, devono pagare anche il biglietto nave: una vera beffa! La Regione deve imporre a MEDMAR il riconoscimento dell’abbonamento u.v. degli altri Vettori.

5° danno é per l’intera economia dell’Isola: a seguito della soppressione della corsa traghetto da Napoli delle ore 9:10 gli Utenti, dalle 6:25 alle 10:45, sono costretti a viaggiare a tariffa veloce, più onerosa di quella traghetto. La Regione deve assicurare una corsa traghetto intermediaper evitare un vuoto di oltre 4 ore.

B) l’aggiunta delle corse CAREMAR per e da Pozzuoli alle ore 8:00 e 9:00 costituiscono un raddoppio inutile delle corse OSP già previste alle ore 7:50 e 8:55!!!

La destinazione “Pozzuoli” della corsa CAREMAR delle 7:20 da Ischia e delle 8:00 da Procida, è dunque incompatibile con i Servizi Minimi di Procida. Tali corse rivestono una certa utilità solo nel contingente periodo in cui le corse Procida-Pozzuoli delle 7:50 e Pozzuoli-Procida delle 8:55 non sono effettuate per la revoca della concessione alla soc affidataria, risultata inaffidabile. La soluzione é l’assegnazione a mezzo gara pubblica di tali corse ad altro Vettore in possesso dei necessari requisiti. Gara che la Regione deve bandire immediatamente.

Potrebbe interessarti

OMare Mio, Antonino Cannavacciuolo riparte da Procida

PROCIDA – Il noto chef Antonino Cannavacciuolo si imbarca in una nuova sfida dedicata al …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *