Home > libri > Biblioteca comunale: Inaugurata la targa a Don Michele Ambrosino

Biblioteca comunale: Inaugurata la targa a Don Michele Ambrosino

PROCIDA – Domenica 14 luglio una data da ricordare perché si festeggia la Biblioteca Comunale don Michele Ambrosino con l’inaugurazione ufficiale della targa ad esso dedicata. Alla presenza del sindaco, dell’assessore alla cultura diversi i contributi per ricordare la figura di don Michele, in primis don Lello Ponticelli in rappresentanza del clero locale e dei familiari. Pasquale Lubrano, presidente dell’associazione di volontari che gestisce la Biblioteca ha illustrato le attività ed i progetti della stessa introducendo il secondo momento della serata che si è svolto presso la chiesa di S. Margherita nuova dove sono stati premiati i giovani artisti del Premio Caracale’ e dove si è assistito ad un momento artistico di rara poesia con la partecipazione del Coro le Pleiadi, dei Lazzari Felici e dei diversi interventi tutti volti a celebrare la nostra cultura marinara ed il valore della lettura.

«Per Don Michele Ambrosino la dedica della biblioteca comunale. Con una cerimonia molto partecipata a Terra Murata – dice il Sindaco Dino Ambrosino – abbiamo ricordato la figura del sacerdote che tanto ha inciso nella vita religiosa e civile del ‘900 a Procida. Animatore culturale, educatore di una generazione di sacerdoti, promotore dei gruppi di Azione Cattolica, è stata una persona che ha lasciato un messaggio forte per tutti gli isolani.  A breve l’intitolazione del plesso scuola elementare di Chiaiolella, la grancìa della sua azione pastorale».

Potrebbe interessarti

Protezione Civile Campania: nelle prossime ore in arrivo fenomeni temporaleschi

PROCIDA – La Protezione Civile della Regione Campania ha diramato un avviso di allerta meteo …

Un commento

  1. Miriam Colturi

    La serata del 19 agosto, trascorsa con i nuovi amici della biblioteca comunale Don Michele Ambrosino a confrontarci fra noi sulle nostre letture, in uno scambio di idee e di opinioni su gusti e scelte di autori e tematiche, è stata fra le migliori dell’estate.
    D’altronde, se è la qualità delle persone a fare la differenza in questo genere di riunioni, coloro che hanno cura della biblioteca e dei suoi frequentatori ne hanno dato prova indiscutibile, con una presenza, estremamente, accogliente ed aperta al dialogo.
    Mi farà piacere avere occasione di incontrarli nuovamente, in uno dei loro interessanti incontri.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *