Home > Sporting Villa Literno – Football Club Procida 8-6

Sporting Villa Literno – Football Club Procida 8-6

Ancora un ko per gli isolani, ma i progressi sono evidenti.

Comunicato Football Calcio Procida. La voglia di riscatto dopo la brutta prestazione di Sabato scorso è tanta e tale che, tra le formazioni amatoriali delle isole, il Football Club Procida è l’unica a recarsi sulla terraferma nonostante le proibitive condizioni meteo marine. Ciò è una doverosa premessa che va fatta da un lato per sottolineare l’impegno e la serietà dei ragazzi di Mister Vocciante e dall’altro l’ottusaggine delle varie Federazioni verso le squadre isolane spesso sottoposte ad autentici viaggi della speranza…

Per riscattare la cocente prestazione casalinga il Football Club Procida scende in campo con un solido “starting five” che vede schierato Piro tra i pali, Vocciante, Lubrano Francesco e Primario nella linea arretrata e Battinelli come pivot. Il pronti via, così come nelle precedenti tre partite, è una doccia fredda: un’ incomprensione a centrocampo tra Primario e Lubrano consente una rapida ripartenza del Villa Literno che al terzo si porta in vantaggio con un conclusione imparabile sotto la traversa. Palla al centro. In un amen è Vocciante a ristabilire la parità con uno tiro di punta da fuori area che è il via alla riscossa degli isolani. Gli uomini capitanati dal grintoso Francesco Lubrano iniziano ad esibire un gioco offensivo vivace ma allo stesso tempo accorto e così l’uno-due di Primario e Battinelli è una giusta e meritata conseguenza. Al quarto d’ora il punteggio è di 1 – 3. E’ qui che la compagine isolana dovrebbe approfittarne: giunge diverse volte alla conclusione senza realizzare ed i rammarichi non saranno pochi… La lucidità inizia a calare, con conseguente riduzione della precisione e dell’attenzione lasciando supporre la necessità di cambi per far rifiatare alcuni elementi. Ed è qui che avviene il ribaltone: il gioco torna a latitare, le incertezze aumentano ed il Villa Literno in 7 minuti opera un terrificante break di 3 a 0 che porta i locali a condurre 4 a 3. Che mazzata! Un time out chiarificatorio è necessario: un po’ per calmare gli animi roventi un po’ per riorganizzare le idee: si torna in campo e Battinelli, su azione di calcio d’angolo, è lesto a sfruttare un suggerimento di Vocciante ed insacca il pareggio. Risultato 4 a 4 e tutti negli spogliatoi. La squadra procidana rientra in campo con le migliori intenzioni riproponendo il quintetto iniziale, ma come nel primo tempo la doccia fredda è dietro l’angolo: al quinto minuto lo Sporting mette nuovamente il naso avanti con Zaccariello e il raddoppio è questione di pochi minuti. Ma in una partita che procede a strappi da entrambe le parti il Football Club sa bene che demoralizzarsi equivarrebbe a una resa anticipata: si prova a quadrare la squadra con l’esordio di Domenico Lubrano a dare maggiore sostanza alla fase difensiva, il risultato è una manovra che, seppure non fluida come nella prima metà, vede i Procidani incalzare i locali che sono salvati a più riprese dal loro estremo difensore Micillo. Eccezionali gli interventi sulle conclusioni di Vocciante, Francesco Lubrano e di Battinelli. È evidente ormai che i padroni di casa rallentino il ritmo rifuggiandosi sempre più spesso in lanci lunghi (di dubbia precisione) verso il pivot che di suo ci mette corsa, esperienza e intelligenza tattica. Una di queste azioni è fulminea e letale per gli isolani: rilancio lungo del portiere, stop di suola del pivot e scarico sulla fascia sinistra, taglio da destra sul secondo palo e la palla in rete in 3 tocchi. Mancano dieci minuti e il punteggio è di 7 a 4, ma non provate a dire a Francesco Lubrano che la partita sia finita : prima si procura il sesto fallo e va a calciare un tiro libero respinto da Micillo e l’azione successiva lo batte di prepotenza. Da una palla regalata ingenuamente dai locali a Vocciante nasce l’azione che avrebbe potuto riaprire la partita: lancio lungo a tagliare il campo dell’allenatore giocatore per il vivace Battinelli che controlla, prende la mira e batte a rete: palo…questione di centimetri. E nel rispetto della più nota delle leggi dello sport, i locali si portano sull’ 8 a 5 con azione pressocchè fotocopia della precedente marcatura. Nel finale cercano gloria anche Scotto di Ciccariello che sfiora la rete su azione di calcio d’angolo e Assante di Panzillo che prima si vede ribattere sulla linea da un difensore una conclusione a botta sicura e poi è vittima dell’ennesimo miracolo di Micillo che aveva appena respinto un tiro libero di Battinelli. Siamo al termine dei minuti di recupero e un calcio d’angolo di Battinelli carambola in rete…di certo uno schema non provato mille volte! Risultato finale 8 a 6 e appuntamento Venerdi 23 Dicembre per il match casalingo contro il Bacoli.

SU: buona gestione dei falli, volontà di giocare in maniera maggiormente ordinata, atteggiamento mai rinunciatario

GIU’: lucidità sotto porta, prontezza della panchina, palloni persi per cambi su rimessa laterale (più di 10!)

Sporting Villa Literno: Micillo, Nugnes, Elia(k), Diana, De Rosa, Ranucci, Paolo, Piccolo, Zaccariello, Zaccariello, Abategiovanni, Diana

Football Club Procida: Barone,Scotto di Ciccariello,Assante di Panzillo,Florentino,Lubrano Lavadera F (k),Primario,Lubrano Lavadera Davide, Battinelli, Piro, Lubrano Lavadera Domenico,Vocciante

Reti del Procida: Vocciante, Primario, Battinelli, Battinelli, Lubrano Francesco, Battinelli

Potrebbe interessarti

Il Procida calcio non cede il titolo e punta al ripescaggio

(c.s.) In merito a quanto scritto su alcuni portali regionali, la società dell’Isola di Procida …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *