Home > Oggi a Napoli, manifestazione degli operatori sociali. Crisi del Terzo Settore in Campania

Oggi a Napoli, manifestazione degli operatori sociali. Crisi del Terzo Settore in Campania

MANIFESTAZIONE REGIONALE DEL TERZO SETTORE

ore 10.00 piazza Dante

La situazione del “Terzo Settore” in Campania assume tinte drammatiche sia nell’attualità sia in prospettiva.

All’oggi, ci sono servizi non rifinanziati, altri su cui incombe la prospettiva di tagli sostanziali o definitivi, altri ancora sub iudice o in attesa di approvazioni definitive che tardano a venire.

Ovviamente, il disagio per i destinatari è notevole così come lo stato di incertezza che può privare tante famiglie e tante persone, in condizioni disagiate, di servizi essenziali, senza i quali la deriva verso la marginalità è inarrestabile.

In più, gli operatori, che si vedono da mesi (in alcuni casi, da anni) privati del reddito già acquisito con il lavoro fin qui svolto, devono confrontarsi con un futuro che si tinge, sempre più, delle tinte scure della disoccupazione.

È accaduto, infatti, proprio in questi giorni, che 300 operatori del comparto socio sanitario siano rimasti senza lavoro perché l’Asl non ha rinnovato la convenzione operativa e invalidato la gara d’appalto che assegnava la commessa per i prossimi anni.

Ora sono in occupazione permanente nell’ex ospedale psichiatrico “Leonardo Bianchi”.

In tutto ciò, le istituzioni sono sorde ai problemi che loro stesse hanno provocato e continuano ad alimentare, brillando solo per inazione, disinteresse e colpevole superficialità.

Quali siano le linee programmatiche della Regione Campania non è dato saperlo, tranne nella volontà, esplicita, di non voler inserire in bilancio proprie voci di finanziamento per i servizi alla persona; il Piano sociale di Zona di Napoli, anche se è stato approvato, contiene un taglio delle risorse drastico.

Le idee del Governo centrale, infine, sono ben chiare: l’investimento della Finanziaria limita il Fondo nazionale dai 960 miliardi di euro dello scorso anno a poco più di 70 milioni, con una riduzione, per il prossimo anno, del 90% delle risorse.

Contro tutto ciò, gli operatori sociali sono in mobilitazione da più di un mese ed intendono proseguire nella lotta fino al soddisfacimento delle loro richieste e dei loro bisogni:

  • Pagamento immediato di tutte le spettanze arretrate
  • Certezza sulla continuità lavorativa e stanzialità dei servizi
  • Uscita dalla condizione di precarietà contrattuale e lavorativa in cui versa la maggioranza dei lavoratori.

Per ribadire ciò:

Martedì 14 dicembre 2010

MANIFESTAZIONE REGIONALE DEL TERZO SETTORE

ore 10.00 piazza Dante

Collettivo Operatori Sociali www.collettivooperatorisociali.wordpress.com

Il collettivo si riunisce tutti i giovedì alle ore 20.30 presso lo Ska in Calata Trinità Maggiore (vicino Piazza del Gesù Nuovo).

Potrebbe interessarti

Protezione civile Campania: In arrivo ondate di calore

PROCIDA – La Protezione civile della #RegioneCampania ha emanato un avviso di criticità meteo per …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *