Carta docente: riconoscimento anche per i docenti con incarico annuale

PROCIDA – Il Consiglio di Stato, con la sentenza n.1842/2022, ha riconosciuto il diritto ad ottenere la Carta docente (bonus 500 euro) anche agli insegnanti di religione cattolica incaricati annuali (docenti a tempo determinato), poiché anche per gli strumenti, le risorse e le opportunità, che garantiscono la formazione in servizio, non vi può essere una disparità di trattamento tra personale di ruolo e non di ruolo.

Principio tutelato, in via primaria dall’art. 3 Cost. in materia di tutela del diritto di uguaglianza e non discriminazione, dall’art. 35, Cost., in materia di tutela della formazione ed elevazione professionale dei lavoratori e dell’art. 97, Cost. in materia di imparzialità e buon andamento amministrativo.

Da questo punto di vista la UIL Scuola RUA, attraverso il responsabile dell’Area Flegrea Nicola Cutrignelli, rappresenta che con l’Ufficio Legale della Uil Scuola nazionale – Avv. Naso & Partners, ha predisposto un ricorso gratuito per i propri iscritti rivolto al personale docente precario.

Possono aderire: i docenti precari con uno o più contratti al 30 giugno o al 31 agosto negli ultimi 5 anni; i docenti assunti con incarico a tempo determinato da GPS utile per l’immissione in ruolo ai sensi del DL 73/2021; i docenti immessi in ruolo con retrodatazione della decorrenza giuridica.

Di questo, di altre problematiche riguardanti il personale della scuola e delle elezioni delle RSU se ne discuterà con Nicola Cutrignelli, in un’assemblea organizzata presso l’Istituto Tecnico Enrico Mattei di Casamicciola Terme, giorno 4 aprile dalle ore 8,30 alle 10,30.

Inoltre, sempre nella giornata di lunedì 4 aprile, doppio appuntamento (dalle ore 8,30 alle ore 11,00 e dalle ore11,30, alle ore14,30, in modalità telematica, con docenti e personale ATA, con un’assemblea nazionale cui parteciperà il Segretario Nazionale Pino Turi

Potrebbe interessarti

“ProcidaHack in VR” alla “Capraro”

PROCIDA – L’Istituto Comprensivo “A. Capraro”, guidato dalla dott.ssa Rossella Salzano, con l’ausilio del team …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.