Home > Centinaia i messaggi di protesta «Sbagliato sostenere un indagato». Ma l'ex pm: Salviamo il salvabile.

Centinaia i messaggi di protesta «Sbagliato sostenere un indagato». Ma l'ex pm: Salviamo il salvabile.

«Processo» a Di Pietro via blog. La replica: Enzo male minore. E Travaglio invita a firmare per il MoVimento 5 stelle.

[youtube XvDwTL9mVvk]«Chiedo la vostra comprensione e la vostra responsabilità, perché è troppo facile criticare dicendo che non si poteva fare». Alla fine, ieri pomeriggio, Antonio Di Pietro è costretto a intervenire sul blog, per rispondere a iscritti e semplici simpatizzanti come appoggiare Vincenzo De Luca era ormai l’unica strada: «Vogliamo salvare il salvabile, vogliamo salvare la Campania da una deriva criminale», ha scritto l’ex pm.

Perché non appena il primo congresso Idv ha chiuso i battenti, domenica sera, il sito di Di Pietro è stato inondato da messaggi contro il candidato democrat per palazzo Santa Lucia. «Mi dispiace ma hai preso una cantonata ad appoggiare De Luca in Campania. Prima parli di candidati puliti e illibati e poi appoggi un indagato», attacca Maria Rosaria La Marca quando sono appena le 20 di domenica. «De Luca candidato? Mi hai deluso. E tanto. Hai perso il mio voto», scrive Giovanni Gagliardo. Non mancano: «È un gravissimo errore appoggiare De Luca: condivido la posizione critica di de Magistris», scrive un certo Stefano sempre sul blog di Di Pietro. «La ammiro da sempre, ma questa volta mi ha deluso profondamente. De Luca era impresentabile e Lei e il suo partito non dovevate condividere. Lei si è adeguato al clima politico in vigore che sempre ha attaccato. Mi dispiace ma non la voterò più. Era l’unico baluardo in questa casta di corrotti…chi predica bene, razzola male», s’inviperisce Marco sul blog. E così, con lo stesso tenore, per tutta la notte tra domenica e lunedì con decine di post che si chiedono: «Ma come? Il Pdl candida un incensurato e noi, paradossalmente, uno rinviato a giudizio?».

Domande senza risposta mentre in molti annunciano: «Voteremo il candidato presidente del movimento di Beppe Grillo». Anche se, a onor del vero, qualcuno plaude alla scelta, come male minore, di appoggiare De Luca. «Quale altra scelta avrebbe avuto Di Pietro? Dal momento che era difficile trovare un candidato all’altezza (l’unico sarebbe stato de Magistris, ma questi ha rifiutato) due erano le alternative: consegnare la regione al Pdl o avere una possibilità di vincere e candidare De Luca», scrive un certo Folco.

Per questo ieri Di Pietro replica alle critiche che gli sono piovute sul blog. «Cercate di capirmi, se fossi solo un cittadino, anche io la penserei come voi, ma sono il responsabile di un partito e dalle mie decisioni dipende il futuro della Campania e del Paese. Sento il dovere di mettere insieme Guelfi e Ghibellini per evitare che dall’altra parte arrivi qualche personaggio che si mangi la democrazia, l’economia e il riscatto del Paese», scrive il leader dell’Idv in un post dal titolo «Appello per la Campania».

Ma passa meno di un’ora e arrivano un centinaio di commenti. E il tenore non cambia. Perché il popolo dell’Idv dice di non condividere la scelta di appoggiare De Luca. In serata, poi, il popolo dei «grillini» si dà appuntamento davanti al Teatro Augusteo dove Marco Travaglio, in un teatro stracolmo, presenta il suo «Promemoria» (ed invita a firmare per il MoVimento a 5 stelle, n.d.IxR). Tra i giovani del «Movimento 5 stelle» che sostengono la candidatira di Roberto Fico, nessun dubbio: «Di Pietro ci ha deluso è il caso Campania rappresenta la cartina di tornasole per De Magistris, che abbiamo contribuito a eleggere».

Ma nella piazzetta ci sono anche i banchetti dell’Idv, insieme a quelli di Energency e Amnesty International. Dentro, ad ascoltare Travaglio che non risparmia le sue critiche al centrosinistra campano ci sono i magistrati Woodcock e Mancuso.

Fonte: http://sfoglia.ilmattino.it/mattino/view.php?data=20100209&ediz=NAZIONALE&npag=31&file=obj_543.xml&type=STANDARD

http://files.meetup.com/206790/mattino%209%20febbraio.pdf

Potrebbe interessarti

Pubblicato nella radio del Procidano il Consiglio Comunale del 30 aprile 2014

In questo Consiglio: Esame ed approvazione del rendiconto finanziario 2013; Modifiche ed integrazioni Regolamento Consiglio …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *