Home > Conferenza dei Comuni Virtuosi sui rifiuti

Conferenza dei Comuni Virtuosi sui rifiuti

Ieri, nella sala consiliare del Comune di Camigliano si è tenuto un incontro/conferenza tra i rappresentanti dell’Associazione dei Comuni Virtuosi, tra cui il Presidente dell’associazione Luca Fioretti, il Coordinatore Nazionale Marco Boschini, il Sindaco di Melpignano (LE) Ivan Stomeo l’assessore di Capannoli (Lu) Alessio Ciacci ed il Sindaco Vincenzo Cenname del Comune di Camigliano, tra i primi aderenti. Occasione dell’incontro una riflessione sulla legge n. 26/2010 che ha dettato le linee guida della raccolta e smaltimento dei rifiuti nella sola Regione Campania. L’incontro aveva un duplice scopo: quella di evidenziare le storture che l’attuazione di questa legge apporterà ai pochi comuni che in questa regione ottengono positivi risultati nel campo della raccolta e smaltimento dei rifiuti e soprattutto offrire solidarietà al Sindaco ed alla sua cittadinanza che, non accettando di subire supinamente questa legge, hanno deciso di non consegnare i ruoli richiesti dalla Prefettura, così come previsto dalla legge, necessari a stabilire le nuove tariffe, che saranno decise e veicolate dalla solo ente Provincia, indicato dalla legge come gestore unico della raccolta e smaltimento dei rifiuti. Nel corso dell’incontro si è anche fatto il punto della situazione sulle scelte dell’Amministrazione Provinciale di Caserta, che di certo non soddisfa le aspettative dei rappresentanti dei Comuni Virtuosi, dal momento che la neo insediata amministrazione ha parlato di nuovi inceneritori ed ha promosso un documento che promette di aiutare le amministrazione comunali che non hanno raggiunto il 25% di raccolta differenziata: un risultato ben al di sotto delle indicazioni promosse dalla comunità Europea che per il 2012 prevede un minimo del 65% di raccolta differenziata, pena pesanti sanzioni per il nostro Paese. Propositi così velleitari e l’assenza di una programmazione di nuovi impianti come quelli di compostaggio, utile a smaltire la frazione umida del rifiuto, mettono in luce l’assenza di una pianificazione politica tesa a risolvere, razionalizzare ed economicizzare la gestione e lo smaltimento dei rifiuti nella nostra provincia.

Potrebbe interessarti

NUOVE DISPOSIZIONI APERTURA CENTRO DI RACCOLTA COMUNALE

PROCIDA – (c.s.) Da lunedì 16 luglio fino al 24 settembre 2018, al fine di …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *