Contratti a tempo determinato personale ATA – PNRR e Agenda Sud arrivano le proroghe ma…

PROCIDA – L’argomento sta tenendo sulle spine miglia di lavoratori del mondo della scuola in attesa di conoscere se il 2024 si aprirà con l’accensione di una luce rossa o verde. Lo scorso 28 dicembre si è tenuto un incontro tra organizzazioni sindacali ed il Ministero dell’Istruzione e del Merito per approfondire le questioni riguardanti i contratti a tempo determinato Ata – PNRR e Agenda Sud in scadenza il 31 dicembre. “Il Ministero – si legge in una nota della Uil Scuola Rua, che ha partecipato con Paolo Pizzo e Pasquale Raimondo – ci ha informato che i contratti a tempo determinato per i collaboratori scolastici sommano per un totale di 5.739 (4.320 da PNRR e 1.419 da Agenda Sud), e i contratti per gli assistenti amministrativi e tecnici risultano essere 3.166, entrambi saranno prorogati ma con differenti modalità.

Per i Collaboratori scolastici il canale di finanziamento è la legge di Bilancio che è ancora in corso di approvazione e che prevede la proroga dei contratti, senza soluzione di continuità, a partire dal 1° gennaio 2024 e sino al 15 aprile 2024 nonostante la funzione SIDI per la proroga sarà disponibile solo dall’8 gennaio 2024.

Per quanto riguarda gli Assistenti amministrativi e assistenti tecnici il canale di finanziamento è il Decreto legge n. 145/2023 convertito in Legge n. 191/2023 con risorse non a carico dello Stato ma previste dal PNRR. In questo caso la norma prevede l’attivazione di nuovi incarichi di personale amministrativo e tecnico secondo il finanziamento stabilito, per cui al momento non c’è una data di scadenza precisa dei contratti.

In giornata il Ministero invierà alle scuole le istruzioni operative per la corretta stipula dei contratti e metterà a disposizione delle stesse un simulatore per la gestione delle risorse PNRR al fine di calibrare con esattezza la data di termine del contratto per gli assistenti amministrativi e tecnici.

In premessa – continua la Uil Scuola Rua – abbiamo chiesto al Ministero di specificare nelle istruzioni operative che anche per gli assistenti amministrativi e tecnici, in analogia a quanto previsto per i collaboratori scolasti e al fine di non creare disparità di trattamento, si attivino le proroghe a partire dal 1° gennaio 2024. Poi abbiamo sottolineato all’amministrazione che la gestione dei contratti deve essere effettuata rispettando le norme contenute nel regolamento sulle supplenze del personale ATA (DM 430/2000) e del CCNL attualmente in vigore.

È sicuramente un primo passo verso la giusta direzione – conclude la Uil Scuola Rua – tuttavia non risolutivo per il sovraccarico del lavoro a cui è sottoposto il personale. Sovraccarico che in molti casi va oltre gli obblighi contrattuali. Continueremo a rivendicare la proroga dei contratti fino al 30 giugno per tutto il personale coinvolto e un intervento legislativo che si rende ormai indispensabile per avviare un piano straordinario di immissioni in ruolo e per l’ampliamento dell’organico ATA, anche al fine di rendere stabile l’attuale organico aggiuntivo”.

 

Potrebbe interessarti

blank

Dimensionamento scolastico: non ci siamo

La parola dimensionamento molto spesso fa rima con ridimensionamento a tutti i livelli, sia nazionale …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *