Home > cronaca > Dirigente “Capraro”: Basta intrusioni notturne negli spazi esterni plesso via F. Gioia

Dirigente “Capraro”: Basta intrusioni notturne negli spazi esterni plesso via F. Gioia

PROCIDA – A denunciare l’accaduto è il dirigente del 1° Circolo Didattico “Capraro”, prof. Giovanna Martano, che in una nota affissa all’albo pretorio della scuola, ed inviata anche alla locale Stazione dei Carabinieri, scrive: “Si rende noto che continuano episodi di intrusione negli spazi esterni della scuola, nel plesso di via Flavio Gioia e in particolare nel campo sportivo e nell’area “parcheggio” (soprattutto di notte). Si comunica che, come previsto dalla normativa vigente, la concessione di spazi (sia interni che esterni) della scuola ad associazioni o soggetti terzi è autorizzata dal Consiglio d’Istituto, a seguito di regolare domanda e secondo una procedura stabilita dal Regolamento d’Istituto.

Pertanto, qualsiasi presenza non autorizzata si configura come un’infrazione e, dal momento che, per motivi di sicurezza, la scuola è dotata di un impianto di videosorveglianza, sarà nostra cura acquisire le immagini e procedere a regolari denunce”.

Potrebbe interessarti

Procida, Giornata Mondiale dei Prematuri

PROCIDA – L’Amministrazione Comunale, nella persona dell’Assessore alle Politiche Sociali Sara Esposito, intende accogliere e …

Un commento

  1. Purtroppo come ben appreso, le nostre scuole ed in particolare, gli istituti con materiale didattico aggiornato, sono preda frequente di vandali e ladruncoli che, spudoratamente accedono in qualsiasi orario del giorno e/o della notte, con intenzioni malvagie a volte oltraggiose . A nulla valgono avvisi e raccomandazioni affissi ai muri perimetrali dalla direzione didattica, questi teppisti metropolitani ci provano ripetutamente durante il corso dell’anno, come in passato per l’istituto Garibaldi di Napoli, per nominarne uno a caso .
    Al rientro del personale danni ed effrazioni attestano lo scempio perpetrato alla comunità scolastica che, già deprivata di ogni autonomia dal locale Provveditorato, di mano corta e pretese esuberanti, si trova a dover affrontare ulteriori difficoltà d’ organizzazione e gestione del plesso .
    Un paese pretenzioso ma poco lungimirante il nostro… ma pur sempre un paese ! ,

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *