Caccia: Brambilla, dossier su vittime fa riflettere

(ASCA) – Roma, 3 feb – ”I 25 morti e 75 feriti in cinque mesi, durante battute di caccia, dovrebbe far riflettere tutti, indipendentemente dall’appartenenza politica, sulla necessita’ di garantire ai cittadini maggiore sicurezza oltre che di permettere loro di fruire del nostro meraviglioso ambiente e del turismo della natura in tranquillita”’. E’ il commento del ministro Michela Vittoria Brambila. ”Ecco perche’ – aggiunge – della caccia mi occupo da ministro e continuero’ a farlo, con buona pace di chi vorrebbe dettarmi l’agenda. E da cittadina confermo il mio impegno in difesa della nostra biodiversita’ e del patrimonio faunistico che il mondo ci ha regalato in milioni di anni. A dispetto di qualche lobby, certo, ma confortata dall’opinione larghissimamente prevalente tra gli italiani, che
vorrebbero – come confermano i sondaggi Ipsos ed Eurispes – l’abolizione o quantomeno la forte limitazione della caccia. Voglio quindi manifestare – conclude il ministro Brambilla – il mio totale apprezzamento e sostegno all’Associazione vittime della caccia, al suo presidente Daniela Casprini ed a tutti coloro che ne fanno parte. Il lavoro che svolgono quotidianamente e’ encomiabile e per questo credo che tutti noi dobbiamo essere loro riconoscenti”.

Potrebbe interessarti

rifiuti area

Martedì 31 dicembre sospeso il conferimento rifiuti

PROCIDA – Il Comune informa che in occasione della festività di Capodanno, per la tutela …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *