Home > arte > Fine settimana dedicato all’Itinerario nella Creatività

Fine settimana dedicato all’Itinerario nella Creatività

itinerari arteSi conclude con l’Itinerario nella Creatività, il X° e ultimo in programma, l’evento LA SAGRA DEL MARE – ITINERARI di Arte Architettura Natura Letteratura Teatro Cinema tra le Tradizioni Etnografiche Gastronomiche e Musicali, contenitore degli itinerari nei weekend che hanno promosso Procida e la conoscenza dei suoi beni culturali, co-finanziato con il Piano di Azione e Coesione dall’Assessorato al Turismo della  Regione Campania nell’ambito del “Piano strategico per il turismo – Programma di eventi promozionali.

In particolare nel corso del week end, sarà dato spazio alla multimedialità allo scopo di far conoscere attraverso un linguaggio artistico così contemporaneo la vera essenza di quello che è un luogo simbolo per l’intera isola: Palazzo d’Avalos. Qui, la diversità dei linguaggi artistici andranno a rappresentare quello che sarà il “senso” e la contemporaneità di questo bene culturale in trasformazione funzionale, nel prossimo futuro.

L’intenso ultimo fine settimana all’insegna della cultura si aprirà questo pomeriggio alle ore 19.00 con una performance musicale del gruppo Alaca Quintet: “Suoni e musiche dal carcere”.

All’alba di domani, alle ore 7.00, l’artista Alfredo Pirri sarà artefice di una suggestiva performance dal titolo “7.0” che condurrà lo sguardo delle persone presenti fin dalla prima luce del giorno, verso l’orizzonte e il sorgere del sole, oltre capo Miseno, oltre l’immaginazione e verso l’infinito.

Nel pomeriggio alle ore 16,00 nella Cappella della Purità a Terra Murata, l’artista Alfredo Pirri condurrà un workshop/tavola rotonda, dal titolo “domande” dedicato soprattutto ai giovani, perché è ai giovani che Procida vuole dedicare il futuro della sua cultura, e a chi sarà interessato a partecipare, dove incontrerà in una chiacchierata informale e libera il pubblico con il quale aprirà un reale scambio di idee.

Il titolo del workshop pomeridiano-serale, all’ora del vespro, esemplifica la tecnica che si adotterà nell’incontro aperto al pubblico. Si accoglieranno domande non precedute da alcun discorso. Domande sorgive, nette, cattive etc., ogni domanda formerà un discorso collettivo in cui ogni partecipante potrà trovare spazio e potrà porre altre domande che si accumuleranno come una catasta. La performance di Alfredo Pirri è organizzata con il contributo di Maria Gloria Bicocchi. Seguirà la proposta di un progetto a lunga gittata, una sorta di percorso segreto e tutto da scoprire camminando nelle strade nascoste e profumate dell’isola che, appunto, sarà “l’isola dei tesori”, dove gli artisti di “passaggio” ma anche i tesorieri delle antiche culture del luogo, vogliano lasciare una traccia del loro lavoro, un segno minimo ma significativo, tramutando cosi Procida in una mappa delle meraviglie da aggiungersi ai percorsi dei turisti e al patrimonio dei procidani tutti. Scopo di questo percorso è quello di aiutare i giovani a saper vedere e a saper riconoscere, a cercare il bello e a capire che l’arte non ha misura né un solo luogo deputato ma è là dove l’artista la disvela, aspetto fondamentale dell’”Isola dei tesori” è quello di guidare alla scoperta di una bellezza nascosta che può costituire una ulteriore peculiarità, anche turistica, per l’isola di Procida.

Domenica,​​ alle ore 00,01 e alle ore 19,00, saranno presentate la Performances audiovisive “Defragmentation” di Adriano Casale Bk-bostik e ancora il video “Silenzio“ di Stefano Vitiello. Alfredo Pirri fa spostare la visione di queste opere video eccezionali fuori dal luogo deputato sì che in contemporanea, in molti bar dell’isola, in ogni frammento della sua frastagliata geografia, questi documentari/videoclip saranno proiettati e faranno da sottofondo agli avventori che sicuramente riceveranno degli impulsi di bellezza, di storia e di riflessione.

 

Potrebbe interessarti

Trasporti marittimi: Collegamenti sospesi per l’intera giornata

PROCIDA- Per l’intera giornata l’isola di Procida è rimasta isolata dal continente e dall’isola d’Ischia …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *