copertina Rattini
copertina Rattini

Procida, presentazione del libro “20 di guerra”

copertina Rattini
copertina Rattini

ll libro “20 di guerra” di Giovanni Rattini, Ed. La Compagnia del Libro,  sarà presentato  sabato 2 luglio p.v., alle ore 11.00,  nell’aula consiliare del Comune di Procida, Capitale Nazionale della Cultura. Il Sindaco Dino Ambrosino ha concesso il Patrocinio.

Lo scrittore padovano e l’ amico fotografo, Paolo  Meneghini, hanno voluto  constatare di persona le tristi condizioni dei 90 comuni coinvolti nel traffico illecito dei rifiuti tossici attraverso un patto scellerato camorra/industriali/pezzi deviati dello Stato che hanno provocato disastro ambientale ed epidemia oncologica . Ha incontrato alcuni testimoni che hanno affrontato la guerra dei rifiuti, che hanno denunciato in varie manifestazioni, la più nota quella del 16 novembre 2013 “Fiume in piena – Stop al biocidio”, con oltre 100.000 persone, per lanciare l’allarme alle istituzioni, grazie al sostegno dell’oncologo Antonio Giordano, in quanto è stata sempre sempre negata la correlazione tra inquinamento ambientale e cancro.

La Prefazione è del giornalista di “Avvenire” Pino Ciociola  che così conclude: ”Girare la testa dall’altra parte li farebbe morire non una, ma dieci, cento volte ancora. Così, tra i loro assassini, ci saremmo anche noi”. A sua volta Giovanni Rattini, nella presentazione conclude che “ ancora una volta il Veneto chiama, questa volta attraverso le parole di Andrea Zanzotto “Può essere che non si voglia credere alla catastrofe, già ampiamente provata, perché è più comodo ingannarsi,  illudersi” e la Campania risponde con quelle di Pino Daniele: “Napule è ‘su sole amaro, Napule è addore ‘e mare, Napule è ‘na carta sporca e nisciuno se ne importa, e ognuno aspetta ‘a sciorta”.

 Infine Giovanni Rattini nel libro ha voluto ringraziare le 20  persone  che con 20 righi hanno testimoniato la loro triste esperienza.  Tra gli altri : Padre Maurizio Patriciello ( Parroco di Caivano,sotto scorta perché minacciato dalla camorra), Ciro Di Francia ( Presidente Otas , con la figlia Giovanna organizza il Premio Dicearchia), Lucia de Cicco (ed il marito Giovanni, coraggiosi attivisti), Marzia Caccioppoli,(mamma coraggio) Raniero Madonna (Stop al biocidio), Vincenzo Tosti (portavoce Rete Cittadinanza e Comunità), Alessandro Cannavacciuolo (principale accusatore dei fratelli Pellini), Don Marco Ricci (sacerdote “vulcanico”premiato da Legambiente), Luigi Costanzo,(medico Isde- Studio Humanitas) Maria  Giuliano (oncologa pediatrica) , Maria Letizia (assessora Casal di Principe),   Rosanna Leone (Comitato Donne 29/9/2004), Valentina Centonze (avv.di Acerra) .

Potrebbe interessarti

La Chiesa e la mancanza di vocazioni

Di Giacomo Retaggio Qualche giorno fa mi giunse un messaggio di don Vincenzo Vicidomini, parroco …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.