Home > Ambiente > “GreenGo – Rental e-bike” il nuovo modo di vivere l’isola di Procida

“GreenGo – Rental e-bike” il nuovo modo di vivere l’isola di Procida

PROCIDA – “Siamo noi a portarti la bicicletta. Pensa solo a pedalare, e quando avrai finito torneremo a ritirarla”. Questo il motto di “GreenGo – Rental e-bike” il nuovo modo di vivere l’isola di Graziella nato dall’idea di due amici di dare un servizio a tutti coloro che vogliono girare e visitare ogni angolo del territorio isolano in modo indipendente e naturale (un’area di sosta, per godere del panorama e fare uno snack con il famoso “Panino di Rosa”, è stata ubicata presso il Lido “La Rotonda” sul Lungomare Cristoforo Colombo).

Come ci raccontano di due amici “Restammo affascinati dalla mobilità di Amsterdam durante uno dei nostri viaggi ed è allora che abbiamo strutturato questa idea”.

Attualmente la “GreenGo – Rental e-bike”  gestisce bici che, quotidianamente, vengono noleggiate in maniera itinerante con le modalità riportate alla pagina Facebook https://www.facebook.com/greengoprocida/ , la particolarità è che la bici verrà consegnata direttamente all’indirizzo desiderato.  Il costo del noleggio è di 20 euro al giorno, per noleggio prolungato si prevedono condizioni agevolate.

“Il successo – sottolineano i due soci – è stato immediato con la soddisfazione dei nostri clienti, fatto che ci porterà, nell’imminente futuro, ad un incremento del parco bici, anche con diversificazione dei modelli così da rispondere alle esigenze di tutti i visitatori dell’isola”.

Potrebbe interessarti

Mobilita’: questa notte chiusura al traffico di via Libertà

PROCIDA – Nell’ambito del Progetto Waterfront Lotto B – Parcheggio – questa sera, dalle ore …

Un commento

  1. Egregio dott. Taliercio : sarebbe auspicabile poter usufruire
    di bici con due posti in paralleloi, come al lungomare Caracciolo di Napoli .
    Per che non sono poche le persone adulte, ma anche giovani che,
    non hanno potuto o voluto imparare a pedalare,
    quando ne hanno avuto la possibilità .
    E dotare le bici consuete di rotelline laterali, per chi non riesce
    a mantenere un costante equilibrio durante la corsa .
    I costi mi sembrano eccessivi per un divertimento che, se vogliamo
    si basa solo sulle risorse muscolari di chi guida,
    che dovrà sostituirsi agli inquinanti motori !

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *