Home > politica > La Guardia di Finanza chiude l’Ufficio di Procida?

La Guardia di Finanza chiude l’Ufficio di Procida?

guardia di finanzaMercoledì 11 marzo scorso nel corso della seduta n. 389 della Camera dei Deputati, l’On. Valeria Valente, appartenente al gruppo del Partito Democratico, ha presentato una interrogazione al Ministro della difesa e al Ministro dell’economia e delle finanze per conoscere quale sarà il futuro della brigata della Guardia di Finanza che oggi ha sede in alcuni locali del Comune in Via Libertà.

“Si apprende, da notizie informali – scrive l’On. Valente – che il Comando generale della Guardia di Finanza si sia determinato alla soppressione della locale brigata di Procida e al conseguente accorpamento della stessa alla compagnia di Pozzuoli, cui dovrebbe essere, perciò, trasferito il personale attualmente in servizio sull’isola di Procida.

La notizia sta suscitando giustificato allarme e vivissima preoccupazione presso la comunità e gli enti territoriali locali, che, a quanto è dato sapere, si apprestano ad assumere ogni opportuna iniziativa per evitare si realizzi la soppressione della brigata della Guardia di finanza di stanza a Procida. La detta soppressione, laddove effettivamente realizzata, infatti, priverebbe l’isola di Procida di un comando di polizia giudiziaria, depotenziando ulteriormente i pochi presidi di cui l’isola ha necessità di disporre, per il mantenimento dell’ordine e della sicurezza pubblica, anche in ragione della struttura portuale ivi esistente, nell’ambito della quale si svolgono attività economiche, turistiche e di navigazione da diporto. Con la soppressione della brigata della Guardia di finanza di Procida, considerato che non è presente alcun presidio della polizia di Stato, l’isola di Procida rimarrebbe presidiata dalla sola arma dei Carabinieri, con le poche unità di cui dispone, che risulterebbe gravata di oneri di tutela decisamente insostenibili in relazione alla popolazione dei circa 12.000 residenti, cui vanno ad aggiungersi ulteriori presenze nella stagione estiva”. L’On. Velente, quindi, chiede di conoscere: “se i Ministri interrogati siano al corrente dei fatti esposti in premessa; se esista un piano operativo che abbia rimodulato le concrete modalità di mantenimento dell’ordine e della sicurezza pubblica sull’isola, consentendo, altresì, la erogazione delle prestazioni sin qui svolte dalla brigata di Procida della Guardia di finanza laddove essa venisse effettivamente soppressa; se sia stato effettuato, e quali risultati abbia eventualmente prodotto, il raffronto tra le spese occorrenti al mantenimento in loco della brigata di Procida e quelle da sostenere, per espletare le funzioni attualmente svolte dalla detta brigata, dovendole rendere dalla terraferma verso l’isola, laddove la brigata venisse soppressa; se sia stata effettuata una comparazione tra la possibile chiusura del presidio della Guardia di finanza presente a Procida e la chiusura della brigata di Baia, atteso che quest’ultima risulta insediata ad appena tre chilometri dalla compagnia di Pozzuoli, alla quale si sovrappone, potendone, perciò, essere agevolmente accorpata; se sia stata valutata la possibilità di soprassedere alla assunzione di provvedimenti riguardanti la brigata di stanza a Procida in vista del previsto generale riordino della Guardia di finanza, all’esito del quale il personale attualmente in servizio a Procida potrebbe utilmente rafforzare le esigue dotazioni della locale stazione dei carabinieri; quali iniziative, di rispettiva competenza – conclude l’On. Valeria Valente – intendano adottare per ovviare alle criticità e alle carenze, anche sotto il profilo dell’ordine e della sicurezza pubblica, che la soppressione della brigata della Guardia di finanza di Procida comporterebbe per l’isola e i suoi abitanti”.

Potrebbe interessarti

“Stelle su Procida”: Del Prete, Gragnaniello e Sannino in concerto in piazza Marina Grande

PROCIDA – Questa sera, nella suggestiva e spettacolare cornice di piazza Marina Grande, serata finale …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *