Home > procida > sanità > La sanità a Procida e i numeri di una morte annunciata

La sanità a Procida e i numeri di una morte annunciata

PROCIDA – Impietosi i dati che Aniello Scotto di Santolo, coordinatore del Tribunale del diritto del malato, ha snocciolato (e che di seguito riportiamo) nel corso dell’ultimo incontro sulle problematiche della sanità procidana tenutosi nei giorni scorsi nella sala comunale alla presenza del Sindaco Dino Ambrosino, dell’assessore alla sanità Carlo Massa, del vice presidente del Consiglio Comunale Maria Capodanno e di operatori del locale pianeta sanitario. «L’obbiettivo del Tribunale dei diritti del  malato, era quello di creare un consenso unanime nella condivisione del decadimento della Sanità a Procida e rappresentare ai livelli superiori le gravi anomalie rilevate nel Sistema dell’Emergenza Sanitaria chiedendo la soluzione e/o la definizione di protocolli utile agli operatori sanitari che lavorano nell’Emergenza Sanitaria .

Tutti – sottolinea Aniello Scotto di Santolo – hanno riconosciuto che da quando alla direzione del Distretto c’è la dott.ssa Carmela Aiardo, si sta verificando un recupero di attività che si erano perse negli ultimi tre anni. Relativamente all’Ospedale di Comunità, è stato raggiunto un unanime consenso sul non volerlo, mentre in conclusione il Sindaco e l’Assessore hanno accettato la proposta di rappresentare ai livelli superiori la sintesi dell’incontro chiedendo risposte risolutive a tutti i problemi».

U.T.A.P.    (tagli di personale)  Totale sett.    –  258                  Mensile           – 1032           

Con la nomina a Direttrice del Distretto Ischia Procida della Dott.ssa Carmela Aiardo

Endocrinologia                                         ———-                          1  v. al mese

Dermatologia                                                                                        4h mese

Veterinaria                                                                                        2 v. al mese

P.U.A. Punto unico di accesso                                                                sempre

 

P.S.A.  e Presidio Ospedaliero

 

Attività Ambulatoriale:              Anni precedenti           Anno corrente

Specialisti ambulatoriali :

 Cardiologia                                              3gg a sett.                    3gg a sett.

Otorino                                                     2gg al mese                 2gg al mese

 

Specialisti Ospedalieri:

Senologia                                          1gg al mese                        1 gg al mese

Chirurgia                                           1 gg a settimana                 1 gg a sett.

Pneumologia                                      2 gg al mese                      1 gg al mese

Ginecologia                                        1 gg a settimana                1 gg a sett.

Pediatria                                             2 gg a settimana                 1 gg a sett.

Gastro                                                 1 gg a settimana                 ———

Radiologia   Con radiologo                3 gg a settimana                1 gg a sett.

Tecn. Radiologo                       intera settimana                 intera settimana

 

 

Ricoveri                   2011            2012           2013          2014         2015

DH.DS.RO.

Chirurgia                  191               99               96              74              60

Medicina                   276              292              235           232            222

Ginecologia               56                 37                39             21                 6

Totali                        523              428               370           327             297

 

Emergenza Sanitaria  118 e P.S.A. :

Gravi Anomalie Rilevate:

  • Trasporto Infermi notturno con Eliambulanza (Indisponibilità per motivi tecnici);
  • Trasporto infermi diurno con Eliambulanza (In caso di contemporaneo codice rosso, Ritardato soccorso per carenza di carburante);
  • Trasporto infermi di rianimazione con idroambulanza (Mancata definizione di protocollo che indichi al rianimatore di turno di accompagnare l’ammalato fino a Pozzuoli);
  • Trasporto sul territorio con Autoambulanza (Poca conoscenza della viabilità isolana);
  • Mancanza di protocollo o mancata conoscenza degli operatori sanitari, sul processo tempificato del trasferimento pazienti ad altro ospedale.

Potrebbe interessarti

Scala: Stagione estiva con troppi disagi per i cittadini

PROCIDA – Alla vigilia del ferragosto il consigliere Menico Scala, in una nota, esprime una …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *