Home > procida > sanità > L’Asl Napoli 2 Nord taglia le spese e migliora l’assistenza

L’Asl Napoli 2 Nord taglia le spese e migliora l’assistenza

procida tagli sanita(c.s) A fine anno l’ASL Napoli 2 Nord potrà vantare un risparmio di oltre 20 milioni di euro, in virtù di azioni indirizzate a qualificare la spesa. I principi che hanno guidato tale attività sono stati il rispetto rigoroso delle norme circa i tetti di spesa e la verifica dell’appropriatezza delle cure. La revisione dei costi effettuata, infatti, non è stata realizzata attraverso tagli lineari ma valutando quali costi era possibile ridurre senza intaccare il livello di assistenza ai pazienti.

In particolare, nell’ambito delle attività di Radioterapia effettuate da centri convenzionati con l’Azienda, è previsto un risparmio sull’intero anno di circa 10 milioni di Euro, grazie a un’accurata rimodulazione tariffaria effettuata nei primi 4 mesi del 2015.

Altro consistente risparmio è previsto nell’ambito delle indagini genetiche indirizzate a donne in gravidanza, effettuate da centri convenzionati. L’Azienda con proprio atto aveva impegnato annualmente circa 350.000,00€ per tali attività, ma nel solo 2014 tale costo è lievitato a circa 3 milioni di Euro. Il Commissario Straordinario, con azioni di indirizzo, ha riportato tale voce di costo al budget inizialmente previsto ottenendo, anche in questo caso, una riduzione dei costi di 2.650.000,00 di Euro.

Inoltre, un’attenta valutazione delle condizioni dei pazienti psichiatrici ospitati presso una Struttura Intermedia Residenziale dell’ASL, effettuata da una Commissione Tecnica ad hoc, ha evidenziato bisogni sanitari di minore intensità. Grazie a tale intervento è stato possibile ridurre il carico dei servizi sociosanitari su tali pazienti e ridistribuirlo sui Presidi Ospedalieri dell’Azienda. In questo modo 20 operatori sociosanitari sono andati ad assicurare le proprie prestazioni presso gli ospedali dell’ASL, mentre l’Azienda ha ottenuto un risparmio per l’acquisto di servizi di varia natura di circa 900.000,00€. Tale riduzione di costo diventa ancora più consistente se si considera che gli oneri contrattuali rimodulati relativi alla SIR di Ischia impegnavano l’ASL fino al 2017.

Al fine di supportare e dare continuità a tali azioni di revisioni dei costi, sono state attivate 3 specifiche Commissioni Tecniche aziendali volte a valutare l’appropriatezza delle cure negli ambiti della Radioterapia, della Salute Mentale e delle Analisi genetiche di laboratorio

Dice il Commissario Straordinario Agnese Iovino: “I risultati del lavoro svolto in questi mesi presso l’ASL Napoli 2 Nord testimoniano che è possibile mantenere i livelli di assistenza sanitaria garantiti ai cittadini, riducendo i costi di gestione attraverso un’accurata valutazione di ciò che davvero è utile per i pazienti.”

L’attenta revisione delle spese imposta dal Commissario Straordinario si è indirizzata anche ai costi di riparazione e manutenzione delle strutture aziendali; in tale ambito nel solo 2015 sono previsti risparmi di oltre 6,5 milioni di euro.

Potrebbe interessarti

Agiamo insieme in favore di “chi non ha voce”. Lettere al Vescovo Lagnese del Direttore ASL Antonio d’Amore

S.E.R. Pietro Lagnese Vescovo di Ischia Sua Eccellenza Reverendissima, ho letto con grande attenzione la lettera …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *