Home > radio > L’incubo dei biglietti EAV

L’incubo dei biglietti EAV

Di Antonio Bevere

PROCIDA – Mi sono addormentato ed ho iniziato a sognare: volevo solo tornare a casa ma non avevo il biglietto.

Salgo sull’autobus e l’autista mi dice che il biglietto è aumentato.

Scendo, prendo il prossimo.

Vado in tabaccheria/rivendita mi dicono che per avere un biglietto residente devo avere una fidelity card (?) altrimenti devo fare un biglietto non residente.

Chiedo informazioni e mi spiegano che dovrei portare documenti e quant’altro in un ufficio tal dei tali per poter avere questa card.

Prendo la corsa successiva e pago il biglietto a bordo maggiorato.

Dopo mi sveglio e devo ritornare al lavoro.

Stamattina devo prendere l’autobus, cavolo non ho il biglietto: ma l’incubo non doveva finire al risveglio?

P.S.: per dovere di cronaca il provvedimento non partirà dal 12 giugno 2017 ma è stato posticipato a data da destinarsi. Per adesso posso dormire sogni tranquilli. Raccomando a tutti di prendere le informazioni del caso per non ricadere nell’incubo.

Potrebbe interessarti

Accoglienza migranti: La decisione spetta ai procidani

Di Giuseppe Giaquinto PROCIDA – Appena il dibattito sull’opportunità di accogliere sulla nostra isola 35 …

Un commento

  1. Donatella Pandolfi

    ho tranquillamente preso autobus stamattina andata e ritorno porto-chiaiolella
    Biglietto comprato qualche mese fa in tabaccheria e conservato nel portafogli

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *