Home > procida > Palo a sapone: nel segno della tradizione

Palo a sapone: nel segno della tradizione

PROCIDA – Appuntamento unico nel suo genere, il palo a sapone (o anche bompresso della fortuna) è una delle attrazioni della Sagra del Mare isolana, avrà il suo momento di attrazione questa mattina a partire dalle ore 11 a Marina Grande, sotto la guida attenta di Matteo Germinario.

Nato – molto probabilmente – dall’usanza sulle navi a legno di raggiungere la cima del bompresso posto a prua delle navi per rimettere a posto le vele, o per verificare a destrezza dell’equipaggio, il “gioco” è stato tramandato sino ai giorni nostri con il bompresso che non è più fissato su una barca ma a terra. Assieme alla gare nelle tinozze – infatti – rappresenta il fiore all’occhiello delle manifestazioni sportive legate alla manifestazione estiva procidana per eccellenza.

Un palo in legno ricoperto da molto sapone e una banderuola posta verso l’estremità. L’abilità dei concorrenti sta nel percorrere a piedi nudi il palo, raggiungere la bandierina e prenderla prima di ricadere nell’acqua. Il “palo a sapone” è soprattutto equilibrio, destrezza e velocità nel raggiungimento dell’altro capo estremo. 

Da sempre la gara è un vero caleidoscopio di emozioni che conquista l’attenzione di grandi e piccini. Dalle barche poste ai lati del palo o anche dalla banchina a terra, tutti accompagnano con urla, con parole di incitamento, i quanti si cimentano in questa impresa.

Potrebbe interessarti

“Stelle su Procida”: Del Prete, Gragnaniello e Sannino in concerto in piazza Marina Grande

PROCIDA – Questa sera, nella suggestiva e spettacolare cornice di piazza Marina Grande, serata finale …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *